Android 5.0 Lollipop

Mercoledì 15 Ottobre, con la presentazione di Nexus Player e dei nuovi Nexus 6 e Nexus 9, Google ha presentato anche il suo nuovo Sistema Operativo Mobile denominato Android 5.0 Lollipop. Con l’introduzione del Material Design l’obiettivo principale di Google è quello di uniformare l’esperienza offerta agli utenti che utilizzano Android sui più disparati dispositivi, siano questi smartphone, tablet, smartwatch ed anche TV di grandi dimensioni. Tra le novità anche la funzione Kill Switch, ovvero la possibilità di rendere inagibile il dispositivo rubato tramite l’esecuzione di un blocco e un wipe remoto.

Con  Android 5.0 Lollipop cambia innanzitutto il look dell’interfaccia del Sistema Operativo del robottino verde più famoso al mondo. Sono state modificate anche la di gestione delle notifiche ed i Quick Settings, ovvero la modalità di impostazione veloce dei vari parametri del dispositivo, oltre che le informazioni che saranno visualizzate nella classica schermata di blocco. Tra le migliorie introdotte da Google con Lollipop troviamo anche una migliore capacità di gestione delle energie da parte del nuovo Sistema Operativo, che sfrutterà la potenza dei dispositivi sui quali viene utilizzato, migliorando oltre alla potenza di calcolo anche l’autonomia dei dispositivi stessi.

Dopo l’ufficialità del rilascio del Sistema Operativo i produttori di smartphone e tablet stanno rassicurando gli utenti su quali saranno i device che con riceveranno l’aggiornamento ad Android Lollipop. Partendo da casa Google, in un primo tempo si era scritto che sarebbe stato aggiornato solo il Nexus 5, mentre invece Android L sarà presto disponibile anche per il Nexus 4. Lollipop dovrebbe arrivare sui tablet Nexus 7 e Nexus 10 di Google a partire da Lunedì 3 Novembre.

Passando a Motorola (che ha marchiato a proprio nome il Nexus 6), saranno aggiornati ad Android 5.0 Lollipop gli smartphone Moto X, Moto G, Moto G LTE, Moto E, Droid Ultra, Droid Maxx e Droid Mini. Riceveranno l’aggiornamento anche tutti gli smartphone e i tablet Sony Xperia Z. Ovviamente non mancherà l’aggiornamento per i modelli top di gamma lanciati nel corso dell’anno, come ad esempio il Samsung Galaxy S5 e l’HTC One.

Io con il mio vecchio Huawei G615 invece rimarrò a secco……o illecitamente. Speriamo che anche la password per l’hard reset possa essere impostata da remoto.

Android 5.0 Lollipop
Android 5.0 Lollipop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *