Basket: è grande Italia. Battuta la Turchia

Grande prestazione della Nazionale italiana di basket che ieri pomeriggio ha battuto la Turchia a domicilio assicurandosi il primo posto nel proprio girone di qualificazione agli Europei di Basket del 2013 che si giocheranno in Slovenia.

Si tratta del settimo successo consecutivo degli azzurri che fino ad oggi hanno fatto registrare un percorso netto che ha permesso all’Italia di chiudere in testa il girone con una giornata d’anticipo. Sabato sera a Trieste l’ultima partita contro la Bielorussia che chiuderà questa estate azzurra.

Nel titolo ho parlato di grande Italia per diversi motivi. Il primo è quello ambientale, perchè giocare in trasferta in Turchia in un palazzetto stracolmo con 11.000 rumorosissimi spettatori non è mai facile. Il secondo motivo è il carattere di questa squadra, una caratteristica che non si vedeva da tempo e che Pianigiani ed il suo staff stanno riuscendo a trasmettere a questo gruppo.

La partita si è decisa grazie al canestro finale di Datome che a 3″ dal termine ha dato il +1 (82-83) e la vittoria agli azzurri. Nella prima frazione i padroni di casa avevano affondato la difesa italiana dalla lunga distanza e facendo la voce grossa a rimbalzo, riuscendo ad allungare anche fino al +18 prima di andare al riposo sul 44-31.  L’inizio della ripresa vedeva gli azzurri partire col piede giusto e grazie ad un mini parziale di 7-0 tornavano a contatto sul -6. La squadra di Pianigiani continuava a macinare gioco e riusciva addirittura a passare in vantaggio dopo 8′ della ripresa. Ma la Turchia reagiva e ci ricacciava indietro fino a -11. Ma l’Italia da l’impressione di non morire mai e ricuce lo strappo e quando arriva all’ultimo giro di lancette è lì pronta a giocarsi la partita sul -4 (82-78). Hackett con una tripla ci riporta a -1, Gallinari in difesa stoppa Gonlum e sull’altro lato del campo Datome finisce il lavoro segnando il canestro dell’82-83 finale.

Oltre alla qualificazione a Slovenia 2013 questa estate azzurra ci ha fatto vedere che molti giocatori stanno crescendo soprattutto in ottica europea. Scontato l’apporto fondamentale di Gallinari, ad impressionare sono stati un Datome mai così continuo, ma anche un Hackett utilissimo a tutto campo ed un Cinciarini che sta migliorando giorno dopo giorno. E poi c’è un gruppo forte, unito, che crede in questo progetto e che ha voluto ad ogni costo questo risultato.

L’Italia del Basket ora può certamente guardare al futuro con più ottimismo, sperando che anche nel panorama cestistico italiano le cose inizino ad andare nel verso giusto.

Un timeout durante Turchia-Italia di basket
Un timeout durante Turchia-Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *