Basket: Sassari e Varese sole al comando

Con il posticipo di ieri sera in cui l’Olimpia Milano ha avuto la meglio su una combattiva Virtus Roma si è chiusa la quarta giornata del campionato italiano di basket. Sole al comando, sempre a punteggio pieno, troviamo la Dinamo Sassari in compagnia di Varese. Entrambe le squadre sono uscite vittoriose in trasferta da due campi difficili come quelli di Venezia e Bologna.

Ormai non possiamo più parlare di sorpresa per queste due formazioni che si stanno affermando e confermando come due solide realtà del basket nazionale. Sassari ha vinto in rimonta, dopo un tempo supplementare, sul campo della Reyer Venezia. Così come successo nella giornata precedente contro Cantù i sardi guidati da Meo Sacchetti hanno dimostrato di aver acquisito la giusta mentalità e la giusta esperienza per essere determinanti anche nei finali di partita. La crescita del gruppo e l’innesto di un leader esperto come Bootsy Thornton sembra che abbiano fatto fare il salto di qualità ai sardi che ora dovranno iniziare a gestire anche il doppio impegno settimanale visto l’inizio EuroCup 2012/2013.

Grande prova anche da parte di Varese che espugna il campo della Virtus Bologna che fino alla scorsa settimana guidava la classifica in coabitazione proprio con Varese e con Sassari. Varese è apparsa più brillante dei bolognesi ed ha condotto la gara dal primo all’ultimo minuto mettendo in mostra ancora una volta un gioco gradevole e frizzante. All’interno della partita hanno fatto vedere delle buone cose sia Polonara e De Nicolao per Varese, ma anche Imbrò e Moraschini per la Virtus.

Come detto in apertura Milano è tornata a vincere dopo le due sconfitte consecutive, anche se Roma ha venduto cara la pelle ed ha provato a fare il colpaccio fino alla fine. Siena vince al Palasclavo in volata contro Pesaro recuperando uno svantaggio pesante, mettendo in evidenza delle grosse lacune dal punto di vista dell’amalgama di squadra. Riuscirà Banchi a dosare bene il bastone e la carota con giocatori come Kemp, Brown e Kasun? Cantù in casa l’ha spuntata di misura (84-80) contro una Brindisi mai doma, mentre Reggio Emilia sfoggia una prova autoritaria contro Biella e si toglie dall’ultimo posto in classifica centrando la prima vittoria stagionale.

Sassari ha sbancato Venezia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *