Basket: si parte!

Gallinari, ultimo colpaccio di Milano

Finalmente ci siamo! Dopo l’antipasto della settimana scorsa con la Supercoppa italiana vinta da Siena in volata contro Cantù, ora è arrivato il momento di partire anche per il campionato di serie A di basket.

Come ogni anno si arriva al via dopo un sacco di polemiche, ribaltoni, chiacchere che hanno movimentato l’estate azzura dei canestri che a livello internazionale è stata ancora una volta deludente, con gli azzurri che hanno “sfigurato” nel corso del campionato europeo e con la Fip che ha fatto la sua brutta figura arrivando in extremis a definire un campionato “monco” a 17 squadre.

Dal punto di vista tecnico invece è stata un’estate importante, con tanti giocatori importanti che sono approdati in Iralia. In primis Andersen e Summers dalla NBA direttamente a Siena, ma anche i greci Fotsis e Bourussis a Milano dove hanno preso anche Nicholas e Cook. Dalla NBA ecco anche Douglas-Roberts alla Virtus e Wafer a Cremona, due giocatori che alzeranno il livello del nostro campionato. Poi c’è stato il ritorno in Italia di Gianluca Basile che dopo la lunga esperienza catalana ha scelto Cantù per chiudere la carriera.

Ma ovviamente il colpo più importante è stato quello di Milano che ha firmato fino al termine del lock-out NBA il figliol prodigo Danilo Gallinari. C’è poi stato il tentativo di Sabatini di portare a Bologna Kobe Bryant: la trattiva non è ancora chiusa, ma rimne molto difficile.

Due ritorni in Italia anche in panchina. Coach Scariolo ha sposato il progetto triennale di Milano, mentre Sasha Djordjevic si risiede in panchina per provare a rilanciare Treviso.

Ed ora arrivano i pronostici: le squadre da battare quest’anno saranno senza dubbio Siena e Milano, con un paio di lunghezze di vantaggio su tutte le altre. Le due squadre partono alla pari, ma se la stagione NBA dovesse saltare per intero, con un Gallinari per tutta la stagione Milano potrebbe avere qualcosa in più. Sempre che a Siena, a quel punto, non approdi Andrea Bargnani.

Alle loro spalle proverà a confermarsi Cantù che dovrà superare lo scoglio del doppio impegno Campionato-Eurolega che può esser difficile da reggere se non si hanno le risorse adeguate. Ma attenzione a Pesaro, che ha allungato le rotazione ed ha portato in squadra il talento offensivo di White e Jones. Senza un pivot di alto livello sarà dura competere per i primi posti, ma un piazzamento importanteè alla loro portata. Altra squadra molto interessante è senza dubbio la Virtus Bologna, con Finelli che si gioca una bella chance.

Per il resto credo che ci sarà un gruppone di squadre bene o male sullo stesso livello, tra cui diverse potranno provare a dire la loro per stare a ridosso del secondo gruppetto. Parlo delle varie Treviso, Roma, Caserta, ma anche Sassari, Cremona e Varese. Chi vedo indietro rispetto a tutte le altre è la neopromossa Casale che sinceramente non ha un roster tale da poter affrontare la serie A.

Si parte subito con i campioni d’Italia di Siena che faranno visita a Teramo. Il risultato potrebbe essere scontato, ma nelle prime giornate le sorprese sono sempre dietro l’angolo. Il posticipo poi vedrà il classicissimo derby lombardo con Varese e Recalcati che andranno a far visita alla rinnovatissima ed ambiziosa Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *