Birra Artigianale in Toscana: Birra MOA

Ed eccoci qua alla seconda tappa del tour virtuale dei birrifici artigianali della Toscana. Oggi andiamo a Firenze, perchè nel capoluogo toscano nel 2011 è nata la Birra MOA. Il nome di questa birra artigianale veramente speciale è l’acronimo di My Own Ale, che tradotto significa “La Mia Ale“. Ho avuto la fortuna di assaggiare la birra MOA, che viene prodotta in quattro varianti, in diverse occasioni, e devo dire che ne sono rimasto piacevolmente colpito.

Partiamo dai padri della Birra MOA, Andrea e Riccardo, due homebrewers che dopo anni di ricerca, sperimentazioni e ricette hanno avuto la capacità e la voglia di trasformare la loro passione per la birra artigianale nella loro attività. Come loro stessi dichiarano sul loro Sito Web, la Birra MOA nasce dalla condivisione di più passioni: in primis quella per la birra artigianale, ma anche quella per il tradizionale piacere di offrire agli amici qualcosa di speciale, fatto in casa, oltre che per la smania di sperimentare ed entrare così in nuovi mondi gustativi. E chi conosce la Birra MOA è felice che lo abbiano fatto! Torniamo al nome, MOA: My Own Ale. La scelta è caduta su MOA semplicemente perché si tratta della loro birra, fatta da loro “con gusto, di gusto, col cuore“.

Come ho anticipato all’inizio dell’articolo attualmente la linea MOA è composta da quattro birre ispirate a stili e ricette della tradizione,  che Andrea e Riccardo hanno rivisitato secondo il loro gusto. Per dare il nome ai diversi tipi di birra artigianale che producono hanno preso spunto dal grado zuccherino del mosto di birra: il grado plato. Più il grado plato è alto, più la birra si presenterà alcolica e corposa. Nel listino troviamo quindi la 11Plato, la 12Plato, la 14Plato e la 16Plato.

Come solo le migliori birre, anche la Birra MOA non è pastorizzata e rifermenta in bottiglia. Questa importante caratteristica esalta il sapore dei suoi ingredienti, che sono stati scelti e bilanciati con cura. Per questo non è mai uguale a sé stessa, sempre in divenire, mai banale o scontata.

Birrificio Moa - Firenze
Birra Artigianale in Toscana: Birra MOA

Qua di seguito vi presenterò queste 4 birre che sono tutte disponibili nei due formati da 33cl e 75cl. Per farlo prendo ovviamente spunto dalle pagine ufficiali del Birrificio MOA.

11Plato

La 11Plato è una birra di grano in stile Blanche dal caratteristico color opalescente, giallo pallido. Il suo profumo è fresco e speziato grazie all’aggiunta di coriandolo e buccia d’arancia, come prevede la ricetta da oltre 400 anni. Una birra profumata e leggera perfetta come aperitivo.

Ingredienti: Acqua, malto d’orzo, grano, segale, avena, luppolo, spezie e lievito.

Temperatura di servizio: 8-10° – Grado alcolico 4.5% – IBU: 15

12Plato

Ispirata alle American Pale Ale, la 12Plato è una birra realizzata con malti chiari e una miscela di 4 luppoli. Il colore è dorato brillante; il profumo presenta note di caramello e aromi di frutta bianca e agrumi, che ben si bilanciano con l’amaro del luppolo. Il risultato è una birra fresca, dissetante e beverina.

Ingredienti: Acqua, malto d’orzo, luppolo e lievito.

Temperatura di servizio: 8-10° – Grado alcolico 5.0% – IBU: 27

14Plato

Ispirata alle Stout irlandesi, la 14Plato nasce da una miscela di 8 malti, luppolo e cacao. La birra si presenta nera, con schiuma densa e persistente. Il profumo è ricco con note di caffè, cacao e caramello; in bocca è leggermente vellutata. Ottima anche con cioccolato e dolci al cacao.

Temperatura di servizio: 12-14° – Grado alcolico 5.5% – IBU: 25

16Plato

In stile Indian Pale Ale, la 16Plato con i suoi riflessi ramati è espressione di una miscela di luppoli inglesi che ne esaltano il bouquet con profumi floreali. Il corpo rotondo, l’amaro ben bilanciato e il grado alcolico importante la rendono perfetta a tavola anche con cibi elaborati.

Temperatura di servizio: 8-10° – Grado alcolico 6.5% – IBU: 42

Voi la avete mai assaggiata una di queste splendide birre? Se non lo avete ancora fatto e siete degli amanti della birra artigianale vi consiglio di farlo al più presto, ne vale veramente la pena.

Per domande ed approfondimenti visitate il sito ufficiale della Birra MOA oppure scrivete a andrea@moabirra.it e riccardo@moabirra.it

Birra MOA - Firenze
Birra MOA – Firenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *