Caro Antognoni è l’ora di dire basta…..

Per l’ennesima volta anche ieri abbiamo letto uno sfogo di Giancarlo Antognoni. Questa volta il destinatario non era la Fiorentina, ma la Nazionale italiana di calcio ed in particolare la Federazione. Il motivo? La nomina di Lele Oriali quale nuovo Team Manager della Nazionale italiana guidata da Antonio Conte.

Giancarlo Antognoni ha scelto di affidare la propria rabbia ed amarezza a Facebook, perchè quella nomina a quanto pare doveva spettare a lui dopo i 10 anni passati in FIGC. Queste le parole dell’ex numero 10 della Fiorentina e della Nazionale: “Ho sempre creduto che nel calcio non ci fosse riconoscenza e l’ho appurato di persona in tutti questi anni. Sono campione del mondo di calcio e non di ping pong (con tutta la stima per questo sport), ma il rispetto che per me è la cosa prioritaria, quello che ho messo davanti a tutto e a tutti, il rispetto per i tifosi, per la squadra, per la città, per la nazionale, quello proprio lo esigo. E non credo di averlo mai ricevuto. Sono molto amareggiato e deluso“.

Le parole di Antognoni su Facebook
Le parole di Antognoni su Facebook

Appena ho letto la notizia mi sono chiesto: “Ma perchè questo ruolo avrebbero dovuto affidarlo ad Antognoni?“. Sinceramente non ho trovato una risposta e soprattutto mi sarei aspettato una motivazione da parte di Giancarlo Antognoni alle sue parole, che sono rimaste lì nel vuoto. Avrebbe dovuto dire perchè quel ruolo doveva essere affidato a lui e perchè lui è migliore di Oriali.

Non è che per caso se non viene trovato un ruolo adatto a lui sia nella Fiorentina (visto che i Della Valle preferiscono professionisti e non ex campioni) che nella Nazionale di Calcio forse ci sarà un motivo? Forse non è ritenuto all’altezza? Forse dovrebbe iniziare a pensare in quest’ottica evitando queste brutte uscite. Antognoni rimarrà per sempre uno dei numeri 10 più forti in Italia e nel Mondo, ma probabilmente a livello dirigenziale non ha lo stesso talento che aveva sul campo di gioco. Forse è l’ora di rassegnarsi.

Ma c’è di peggio in questa storia. Perchè Giancarlo Antognoni c’è andato pesante, ma sua moglie Rita è stata ancor più furente dopo la nomina di Lele Oriali. Anche lei si è affidata a Facebook per sfogare la sua rabbia: “Sono schifata dal mondo del calcio, per me il pallone tondo è morto!!…(( …schifata, schifata, schifata“. E poi ancora: “Giancarlo lo prende sempre nel bocciolo, sono incavolata nera! …..nessuno può capire, anni di bocconi amari! La diplomazia non è stata mai il mio forte ed ora dirò sempre quello che penso specie su FB! Poi ti raccomando quelli che dovevano metterci la loro parola, i peggio soprattutto i politici!!
 Ringraziamo tutti quelli che ci stanno vicino, ma non si può sempre subire, basta!!” Eh beh, c’è bisogno di star vicino alle persone per queste disgrazie…..

I commenti di Rita Antognoni sono veramente imbarazzanti e non capisco perché i calciatori pretendono di dover fare il dirigente a tutti i costi.Per caso deve essere un diritto acquisito? Ma soprattutto dalle parole della moglie di Antognoni sembra di capire che gli appoggi sia in Federazione che in Politica abbiano girato le spalle a Giancarlo….. dichiarando quindi che c’erano state delle raccomandazioni per assegnare ad Antognoni quell’incarico. Vergognoso!

Ripeto. Fai festa Giancarlo, così tutti si ricorderanno solo del grande giocatore che sei stato.

Giancarlo Antognoni
Giancarlo Antognoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *