Caro Prandelli, porta Scuffet al Mondiale in Brasile….

Simone Scuffet è un ragazzo di 17 anni (diventerà maggiorenne il prossimo 31 maggio) che gioca a calcio nell’Udinese. Considerata la giovane età e le presenze collezionate tra serie A e Coppa Italia in questo momento può essere considerato come il più grande talento del calcio italiano ed in molti lo vedono come il vero erede di Gianluigi Buffon.

Scuffet, nato a Udine il 31 Maggio 1996, ad inizio anno è stato aggregato alla prima squadra dell’Udinese e nella 22ª giornata di campionato (1 Febbraio 2014), complice l’infortunio del portiere titolare Željko Brkić, ha esordito in Serie A nella partita Bologna-Udinese (risultato finale 0-2). Grazie alle sue buonissime prove Scuffet ha mantenuto il posto da titolare anche quando Brkić ha recuperato dall’infortunio.

Ed ora tutti gli appassionati di calcio chiedono a gran voce a Cesare Prandelli di portare il giovane Simone Scuffet come 3° portiere ai Mondiali di calcio che si giocheranno in Brasile in Estate. A meno di clamorose sorprese i primi due posti riservati ai portieri per il Mondiale sono già assegnati. Il titolare sarà ovviamente Gianluigi Buffon (l’unico italiano sicuro del posto secondo Prandelli), mentre il suo vice dovrebbe essere Salvatore Sirigu del PSG. Per il ruolo di 3° portiere il ballottaggio sembrava essere una corsa a due tra l’esperto De Sanctis (37 anni) ed il giovane Perin (21 anni). Ma Scuffet si sta mettendo in luce con prestazioni sensazionali e la speranza è che entri nella corsa ad una maglia per il Brasile.

Cesare Prandelli ha voluto visionare Scuffet durante lo stage che il CT ha organizzato dal 10 al 12 Marzo 2014 nel corso del quale sono stati visionati 31 giovani calciatori italiani in vista del Mondiale 2014.

Ma Prandelli avrà il coraggio di portare Scuffet in Brasile? Il ragazzo sta meritando una maglia da titolare grazie alle sue grandi prestazioni (anche ieri sera è stato decisivo a San Siro contro l’Inter), e la partecipazione al Mondiale in Brasile potrebbe essere una grandissima occasione nel suo processo di crescita, visto che si troverebbe a lavorare spalla a spalla con un campionissimo come Gianluigi Buffon. Inoltre in una competizione come il Mondiale anche il 2° portiere difficilmente trova spazio, figuriamoci il 3° portiere….. ma una piccolissima percentuale di rischio di doverlo mettere in campo potrebbe anche esserci.

Come detto, dipenderà tutto dal coraggio che avrà Cesare Prandelli nel momento di fare le sue scelte. Visto che ha parlato spesso della valorizzazione dei giovani calciatori e della necessità di cambiare ritmo del settore giovanile italiano, questa potrebbe essere l’occasione giusta per dimostrare che in Italia si crede davvero nei giovani. La speranza è che si prenda questo piccolo rischio e che premi come merita il più grande talento del calcio italiano.

Simone Scuffet con la maglia della Nazionale Under20
Simone Scuffet con la maglia della Nazionale italiana di calcio Under20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *