Clamorosi Thunder! 3-2

Alzi la mano chi l’avrebbe detto. Non prima di stanotte, ma dopo il 2-0 perentorio con cui gli Spurs avevano iniziato questa serie di Finale della Western Conference. Rispondo io: nessuno. Ed invece i Thunder l’hanno fatto, hanno vinto le due gare in casa e stanotte hanno ribaltato il fattore campo andandosi a prendere sul campo degli Spurs la terza vittoria consecutiva su quella che fino ad alcuni giorni fa sembrava la favorita n°1 per il Titolo NBA 2012.

Gli Oklahoma City Thunder hanno sbancato l’AT&T Center di San Antonio in una partita dominata dal primo all’ultimo minuto e nella quale, a differenza di gara-1, sono riusciti ad arginare il tentativo di rimonta degli Spurs. La fisicità e la freschezza di questi Thunder ha avuto la meglio, ma soprattutto Durant e compagni hanno dimostrato di avere anche le palle e la testa per giocare partite di questo livello contro una squadra esperta e navigata con quella texana.

A nulla è servita una prestazione monstre di Manu Ginobili (34 punti per lui alla fine) chiamato da Popovich addirittura in quintetto, segno evidente che il coach degli Spurs aveva capito il momento di difficoltà della squadra. Dal mancino degli Spurs passiamo a quello dei Thunder, James Harden detto “Il Barba”  che ha chiuso virtualmente la gara a 28″ dalla sirena stampando una tripla in faccia a Leonard per il +5 Thunder (106-101).

Ed ora? Rialzarsi da questa situazione non sarà facile per Duncan e compagni che soprattutto a livello psicologico pagheranno a caro prezzo queste 3 sconfitte consecutive. Gli Spurs non hanno più alternative, devono solo vincere, mentre i Thunder avranno a disposizione due match point, il primo dei quali sul proprio campo che sarà una vera e propria bolgia. Non rimane che puntare la sveglia per mercoledì notte e godersi lo spettacolo.

Durant-Harden: i Thunder volano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *