Con “ENGLISH DA ZERO KIDS” John Peter Sloan rivoluziona il modo di insegnare l’inglese ai più piccoli

ENGLISH IS THE FUTURE! E’ quanto afferma John Peter Sloan nel suo nuovo libro per insegnare l’inglese ai bambini libro dedicato ai bambini da 0 a 12 anni. Come dargli torto? “English da Zero Kids” è un buon libro adatto per insegnare l’inglese ai bimbi ed ai bambini che, scorrendo le pagine del libro, vengono rapiti dalla storia coinvolgente, ovvero il racconto di due bambini che si trovano nella giungla. “Non dobbiamo sottovalutare i bambini: sono in grado di imparare l’inglese molto più velocemente di quanto pensiamo, se glielo insegniamo come un gioco divertente” afferma John Peter Sloan che con il suo metodo rivoluziona il modo di insegnare l’inglese ai più piccoli.

Oltre alla storia interessante e coinvolgente nel libro “English da zero kids” troviamo delle belle illustrazioni a colori. Per aiutare i bambini a nella pronuncia sono stati utilizzati dei simboli, ben inseriti nel testo e allo stesso tempo molto efficaci, che accompagnano le parole in inglese.

Con questo libro i bambini saranno in grado di imparare la pronuncia corretta e non dimenticarla mai più, memorizzare i vocaboli fondamentali e saper pronunciare intere frasi senza errori, il tutto senza annoiarsi mai mentre stanno imparando!

Io l’ho già comprato per le mie bambine che sono state subito coinvolte nella lettura……

Il metodo Sloan presentato dall’autore

“Il mio metodo consiste nel fornire poche parole alla volta: quelle fondamentali. È un metodo nuovo e funzionale basato su due ingredienti essenziali: il divertimento e il gioco. L’ideale per bambini e ragazzi. Con questo libro si impara la grammatica inglese giocando! Ho ideato anche un metodo per imparare i suoni della lingua inglese, essenziali per acquisire una buona pronuncia e per capire l’inglese parlato. Questo è il problema più grande con i bambini e i ragazzi che imparano l’inglese a scuola: una pronuncia insegnata male rimane per tutta la vita. Per le pronunce più importanti ho cercato dei suoni corrispondenti nel contesto della lingua italiana e li ho rappresentati con simboli che aiutano a riprodurli facilmente. Li ho già sperimentati con alcuni bambini riscuotendo un grande successo. Non ho mai sentito dei bambini italiani parlare inglese così bene!” John Peter Sloan

L’autore

John Peter Sloan è nato a Birmingham, in Inghilterra, il 27 febbraio del 1970 da padre irlandese e madre inglese. Appassionato di musica fin da giovane età, inizia la sua carriera come cantante a 17 anni, esibendosi sul palcoscenico con la rock band “The Max”, con cui lavorerà per 15 anni, viaggiando per le tournée in tutta Europa. Una volta giunto in Italia, però, si innamora del paese, e decide di stabilirsi. Dopo che la band si è sciolta, John Peter Solan ha iniziato a dedicarsi all’attività di comico, esibendo osi sia in Inghilterra sia in Italia. Ottiene un grande successo come cabarettista all’area Zelig, dove con il suo spettacolo intitolato “Culture Shock”, nel quale mette in scena in chiave comica le differenze che sussistono tra italiani e inglesi, suscita l’entusiasmo del pubblico. Dopo questo primo successo come comico, ne sono seguiti molti altri che hanno spesso registrato il tutto esaurito, tra cui “Full moon”, una dark comedy, e “An englishman in Italy”, dove torna a parlare delle differenze tra italiani e inglesi, concentrandosi in particolare sui modi di comunicare. John Peter Sloan, in Italia,accanto all’attività di comico, si è sempre dedicato all’insegnamento della lingua inglese. Il metodo didattico con cui Sloan affronta le lezioni si basa sulla comicità e il divertimento. Nel 2010, convinto dell’efficacia del suo metodo, pubblica il volume “Instant english”. A questa prima pubblicazione ne sono seguite altre, attraverso le quali John Peter Sloan insegna l’inglese con la comicità e il divertimento.

Con "ENGLISH DA ZERO KIDS" John Peter Sloan rivoluziona il modo di insegnare l’inglese ai più piccoli
Con “ENGLISH DA ZERO KIDS” John P. Sloan rivoluziona il modo di insegnare l’inglese ai più piccoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *