#Eurobasket2013 oggi al via. Sarà dura per l’Italia

Prende il via oggi il Campionato Europeo di Basket 2013 che si gioca in Slovenia. Quella del 2013 sarà la 38^a edizione della massima competizione continentale riservata alle Nazionali.

Saranno 24 le squadre al via dell’Europeo, suddivise in 4 gironi che vedranno l’Italia impegnata con Grecia, Russia, Turchia, Svezia e Finlandia. Alla seconda fase passano le prime 3 di ogni girone, motivo per cui il passaggio del turno per la nostra Nazionale non sarà affatto facile.

La squadra di Pianigiani arriva all’Europeo incerottata viste le pesanti assenze di Gallinari, Bargnani, Hackett, Mancinelli e Gigli. Soprattutto i primi 3 erano parte integrante di una progetto e di una squadra che al completo avrebbe puntato dritto alla zona medaglia. Ci ritroviamo invece con una squadra operaia, che paga dazio sia fisicamente che tecnicamente rispetto alle altre squadre. Le uniche due “punte” rimaste al CT sono Belinelli e Datome, che dovranno guidare i compagni in questo percorso che appare molto impegnativo.

Ma il bello dello sport sono le sfide, e magari queste importanti defezioni daranno una carica in più alla squadra. Magari già da oggi, quando all’esordio gli azzurri affronteranno la Russia, una delle favorite della vigilia che punta dritta al titolo. Partire bene sarebbe molto importante per l’Italia, perchè il passaggio del turno se lo gioca proprio contro Russia, Grecia e Turchia, fermo restando che vinca contro le “più scarse” Svezia e Finlandia.

Oltre a Belinelli e Datome aspettiamo di vedere quale sia il reale apporto che può dare a questa squadra un signor playmaker come Travis Diener alla sua prima avventura azzurra in competizioni ufficiali. Ormai avrà un ruolo importante Pietro Aradori che sta diventando uno dei leader della squadra, e sono chiamati a far vedere di essere pronti per i grandi palcoscenici anche Melli e Gentile. E non dimentichiamo Cinciarini, cresciuto moltissimo nelle ultime due stagioni anche dal punto di vista della leadership.

Viste le assenze sotto i tabelloni i problemi maggiori della Nazionale saranno vicino a canestro con la squadra che giocherà quasi sempre con un solo lungo di ruolo. Quindi avremo un Datome che farà l’Ala Grande magari partendo fuori e sotto canestro si divideranno i minuti Cusin, Melli e l’ultimo arrivato Magro che è tornato per sostituire Gigli.

Tra gli esterni invece le alternative non mancano e se i vari Diener, Aradori, Belinelli e Gentile sono in forma gli azzurri possono mettere in difficoltà tutti visto il gran potenziale offensivo di cui disponiamo. Semmai il problema sarà tenere gli avversari sotto i 70 punti…. motivo per cui se non si fa canestro si fa presto ad andare a casa.

L’Europeo è anche la strada che porta al Mondiale 2014. Nel nostro continente l’unica già qualificata è la Spagna, e l’Europa ha 6 posti a disposizione. Quindi presupponendo che gli spagnoli finiranno far le prime 6, l’Italia per qualificarsi deve cercare di finire almeno fra le prime 7 dell’Europeo. Ce la faranno i nostri ragazzi???

Forza azzurri, fateci vedere di cosa siete capaci!!!

Gigi Datome in maglia azzurra. Italia agli Europei
Gigi Datome in maglia azzurra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *