Ferrari: a Montecarlo due passi indietro

La Ferrari fa due passi indietro nel GP di Monaco che si è corso lo scorso weekend nel Principato. La monoposto di Maranello infatti è apparsa poco competitiva sia in prova che in gara, con Alonso che ha perso punti pesanti nei confronti di Sebastian Vettel ormai sempre più leader della classifica iridata. Per fortuna della Ferrari la gara è stata vinta da Rosberg su Mercedes, così che Alonso ha potuto limitare il passivo in classifica dal tedesco.

Nel giovedì di prove libere le due rosse sembravano competitive, ma è stato solo un fuoco di paglia. Sabato la temperatura a Montecarlo si è abbassata con la pioggia che ha reso la situazione molto difficile in casa Ferrari. Massa ha distrutto la sua monoposto nelle ultime libere e non è riuscito nemmeno a prendere parte alle qualifiche ufficiali. Alonso invece ha chiuso solo al 6° posto, staccato di 2 millesimi da Raikkonen, con le Mercedes che hanno colorato la prima fila di color argento. In seconda fila le Red Bull, tornate ad essere altamente competitive.

Detto delle qualifiche, la gara non ha riservato molte sorprese, fatta eccezione per l’incidente di Massa che ha distrutto la seconda monoposto in due giorni uscendo di pista sul rettilineo di partenza, finendo contro il muretto nel solito punto del sabato. Rosberg ha condotto la gara ed ha chiuso al primo posto, vincendo il GP di Monaco 30 anni dopo papà Keke. Vettel è riuscito a superare Hamilton nella seconda parte di gara ed ha guadagnato qualche punto, mentre Alonso ha dovuto arrendersi a Sutil e Button, finendo solamente al 7° posto. Purtroppo la Ferrari dello spagnolo si è trovata nel mezzo della bagarre con piloti come Perez  che non avevano nulla da perdere e che hanno corso rischiando moltissimo. Alonso ha dichiarato che “Per colpa di una brutta qualifica eravamo in un gruppo che non aveva niente da perdere” Un Mea Culpa di Alonso e della Ferrari che in Canada dovranno assolutamente cambiare passo per tornare nelle posizioni di testa e per cercare di recuperare lo svantaggio nei confronti di Vettel. La classifica ora vede il tedesco in testa con 107 punti, davanti a Raikkonen (86 punti) e Alonso (78 punti).

Rosberg trionfa a Montecarlo
Rosberg trionfa a Montecarlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *