Fiorentina: rammarico e soddisfazione

Rammarico e soddisfazione. Sono questi i due stati d’animo che si respirano in casa Fiorentina dopo le due partite contro il Parma (in trasferta) e contro la Juventus (al Franchi).

C’è rammarico perchè in entrambe le occasioni la squadra di Vincenzo Montella avrebbe potuto e dovuto raccogliere di più sia contro i gialloblù nell’anticipo di sabato scorso, ma anche contro la Juventus campione in carica nella partita di martedì, la Fiorentina ha giocato due grandi partite, dominando l’avversario, senza però riuscire a portare a casa il bottino pieno.

Allo stesso tempo però il popolo viola non può che essere soddisfatto di questa squadra. La Fiorentina in tutte le uscite stagionali ha imposto il proprio gioco, giocando quasi a memoria e facendo divertire il proprio pubblico. Un bel salto in avanti rispetto alla squadra vista negli ultimi due anni che aveva creato un clima irrespirabile attorno alla squadra.

Come detto, manca ancora un’pò di precisione e determinazione in zona gol. Arriverà col tempo, quando magari Luca Toni sarà tornato al top della condizione. Intanto ci godiamo lo spettacolo del quale i più grossi artefici sono un bravissimo allenatore ed il duo Pradè-Macia che nella sessione di mercato estiva ha svolto un gran lavoro.

Vincenzo Montella, allenatore dalla Fiorentina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *