#FormulaUno: #Vettel trionfa nel #MelbourneGP davanti ad #Hamilton

Nel primo GP della stagione 2018 di Formula Uno a Melbourne è arrivata una clamorosa vittoria di Sebastian Vettel, che sul traguardo ha preceduto Lewis Hamilton e Kimi Raikkonen. E’ una grandissima vittoria quella ottenuta dalla Ferrari, perché arriva al termine di un weekend in cui la vettura di Maranello era sembrata avere qualcosa in meno rispetto alla Mercedes. L’ottimo risultato ottenuto dalla Ferrari però è l’unica cosa di cui possiamo essere felici, perché il GP è stato uno dei più noiosi degli ultimi anni.

La strategia Ferrari premiata dalla VSC

La vittoria di Vettel è arrivata grazie alla Virtual Safety Car, che ha permesso al pilota tedesco ella Ferrari di superare Hamilton nel corso del cambio gomme posticipato (sia Hamilton che Raikkonen erano già stati ai box). I tattici di Maranello sono stati molto bravi a sfruttare questa opportunità, senza la quale sarebbe stato praticamente impossibile attaccare e superare il campione del mondo in carica che fino a quel momento aveva dominato il weekend con la sua formidabile Mercedes.

Vettel davanti ad Hamilton
Vettel davanti ad Hamilton

Tre squadre, poi il vuoto

La gara di Melbourne ha confermato che quest’anno saranno ancora Mercedes, Ferrari e Red Bull a farla da padrona. Sarà interessante vedere in quale ordine, perché i valori in campo sono talmente vicini che potranno spostarsi da una gara all’altra a seconda delle tipologia e delle condizioni della pista. Ovviamente la speranza è che finalmente alla fina possa essere la Ferrari a trionfare, magari lavorando bene sullo sviluppo della nuova SF71H a passo lungo che ha dimostrato di poter essere molto veloce.

Haas imbarazzante

Nel GP di Australia si è verificata una cosa imbarazzante per il Team Haas. Entrambi i piloti infatti, dopo il primo pit stop, sono stati rimandati in pista con una ruota non perfettamente avvitata e sono stati costretti a fermarsi ed a ritirarsi mentre si trovavano al 5° e 6° posto. E’ stato proprio l’errore sulla monoposto di Romain Grosjean ad aver causato l’ingresso della VSC che poi alla fine ha avvantaggiato Vettel. Quindi i ferraristi ringraziano.

Alonso soddisfatto

Da Melbourne è tornato a casa un Alonso soddisfatto per l’ottimo 5° posto ottenuto della sua McLaren motorizzata Renault. Ma senza gli errori di Verstappen e Bottas, senza gli orrori dei meccanici della Haas e senza l’errore di Sainz, lo spagnolo avrebbe finito la gara al 10° posto. Quindi buon risultato, ma la McLaren non è sembrata molto veloce e difficilmente potrà aspirare al podio nel breve periodo.

Alonso ha chiuso 5°
Alonso ha chiuso 5°

Spettacolo di basso livello

La gara è stata noiosa ed ha regalato pochissimo sorpassi. Abbiamo assistito ad un GP in stile Montercarlo, senza però che fosse il GP di Montecarlo. Hamilton non è mai riuscito ad attaccare Vettel, Verstappen non ha potuto attaccare Alonso ed anche Bottas partito 15° non riuscito a sfruttare la potenza del motore Mercedes in fase di sorpasso. Speriamo sia stata solo la pista di Melbourne e che nelle prossime gare lo spettacolo possa crescere, perché ce n’é molto bisogno.

Vettel felice sul podio
Vettel felice sul podio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *