Hamilton Campione del Mondo 2014. Ha vinto il migliore

Lewis Hamilton è il Campione del Mondo di Formula Uno 2014. Il pilota inglese della Mercedes chiude l’anno con l’undicesima vittoria stagionale e centra il bis iridato a 6 anni di distanza dal primo titolo conquistato nel 2008 quando era alla guida della McLaren.

Nell’anno dei motori Turbo (ed ibridi) che ha visto il dominio netto ed incontrastato della Mercedes ha vinto il pilota più forte alla guida della macchina migliore. Hamilton ha chiuso la stagione con 11 vittorie in 19 gare, davanti al compagno di squadra Rosberg che si è fermato ad appena 5 vittorie, mentre per 3 volte si è piazzato sul gradino più alto del podio l’australiano Daniel Ricciardo al suo primo anno in Red Bull. Hamilton era il favorito di inizio stagione ed anche il favorito alla vigilia dell’ultima gara che si è corsa ad Abu Dabi, ma la matematica dava ancora qualche chance a Rosberg prima dell’ultimo semaforo verde della stagione. Ma il pilota inglese ha messo subito le cose in chiaro con una partenza fulminante, prendendo il controllo della gara e suggellando il titolo iridato con l’ennesima vittoria. Rosberg si è arreso poco prima di metà gara, quando la sua monoposto ha dovuto fare a meno della potenza elettrica del motore Mercedes chiudendo la gara con un misero 14° posto finale.

Hamilton Campione del Mondo 2014
Hamilton Campione del Mondo 2014 festeggia con la bandiera inglese

La stagione 2014 ha registrato una Ferrari non pervenuta. La macchina non era all’altezza della concorrenza e nel corso ella stagione non ha mostrato nessun tipo di progresso che invece è stato messo in mostra dagli altri Team. Alonso si è dovuto accontentare del 6° posto nel Mondiale con appena due gare a podio, mentre Kimi Raikkonen ha chiuso addirittura al 12° posto, senza mai salire sul podio, al termine di una stagione decisamente incolore.

Ora si pensa già alla stagione che verrà, con la Mercedes che a meno di sorprese sarà ancora la favorita numero uno visto il vantaggio tecnico dimostrato in pista quest’anno. La McLaren proverà ad impensierire i tedeschi mettendo sotto la scocca il motore Honda, al suo rientro in Formula Uno dopo anni di assenza, e con Alonso alla guida. In Ferrari non è ancora finito il terremoto iniziato con le dimissioni di Domenicali prima e di Montezemolo poi. A Maranello, dopo aver liberato Alonso per firmare (con un triennale) Sebastian Vettel, ci sono altri scossoni in vista con Mattiacci che è stato subito silurato da Marchionne che ha nominato come nuovo Tem Principal del Cavallino uomo di fiducia di casa Agnelli, Maurizio Arrivabene.

Alonso e la sua ultima gara in Ferrari
Alonso e la sua ultima gara in Ferrari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *