Il cambio di passo della Fiorentina con Pradè e Macia

Pradè e Macia, insieme a Montella, hanno rivoluzionato il modo di lavorare di questa Fiorentina. Dentro e fuori dal campo. E’ impossibile non farci caso, ed anche quest’anno la cosa è evidente anche nella sessione invernale del calciomercato.

Pantaleo Corvino ha fatto un gran lavoro per riportare la Fiorentina nel calcio che conta, ma probabilmente il suo scarso feeling con molti collaboratori e le sue scarse capacità comunicative lo hanno fermato sul più bello. E dopo alcuni anni come DS della Fiorentina la sua figura è diventata scomoda e deleteria per i viola.

Come dicevo, è notevole il cambio di passo che ha avuto la Fiorentina sotto la guida di Pradè e Macia, ed il calciomercato invernale ne è lo specchio. Prima di loro nei mesi di Gennaio abbiamo visto arrivare in maglia viola i vari Bolatti, Keirrison, Bonazzoli, Felipe, Oliveira, Amauri. Ora la musica è cambiata, e l’anno scorso i dirigenti viola sono riusciti a portare a Firenze quel fenomeno di Giuseppe Rossi, mentre quest’anno sono andati a prendere Matri ed Anderson rispettivamente da Milan e Manchester United.

Ovviamente i meriti di Pradè e Macia vanno divisi con Vincenzo Montella che sta lavorando alla grande sfruttando al massimo il materiale umano che i dirigenti viola gli mettono a disposizione.

Pradè e Macia
Pradè e Macia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *