In 25000 al Franchi per Mario Gomez. “io sono fiorentino”

E’ vero, ne ho parlato anche ieri della presentazione di Mario Gomez quale nuovo attaccante della Fiorentina. Il bomber tedesco è stato presentato ieri allo Stadio Artemio Franchi di Firenze ai tifosi, ma credo che nessuno poteva immaginare un seguito del genere. A Firenze c’erano 25000 tifosi a celebrare l’arrivo in maglia viola di Mario Gomez che fa sognare una città intera.

L’esordio ai microfoni di Gomez è stato il massimo. “io sono fiorentino” sono state le sue prime parole da giocatore della Fiorentina, poi dopo la presentazione in sala stampa è sceso in campo per salutare i tifosi. La Maratona e la Curva Ferrovia erano piene in ogni ordine di posto, una marea viola arrivata per dargli il benvenuto, con Gomez che è rimasto stupito dall’accoglienza che ha ricevuto a Firenze.

Emozionato ed entusiasta anche il patron Della Valle che ha gasato ancor di più il pubblico del Franchi: “Mamma mia che emozione, ve lo meritate tutto questo: è per voi. Hanno anche provato a portarcelo via ma non ci sono riusciti, Mario ha scelto Firenze ed ha voluto essere qui insieme a noi. Oggi abbiamo la conferma che ripartiamo con grande entusiasmo e grandi obiettivi“.

Ora per i fiorentini e per la Fiorentina è arrivato il momento di sognare. La squadra è forte e l’appetito vien mangiando. L’obbiettivo è quello di migliorare il 4° posto dello scorso anno, e magari di riuscire a far bene anche in Europa League.

Sembra che ieri sia passato a Firenze anche l’ormai ex attaccante della Fiorentina, tale Stevan Jovetic che si era innamorato della Juventus. Pare invece che andrà in Inghilterra, ad inseguire i soldi del Manchester City, portando nelle casse viola 30 milioni di Euro, 10 in più di quanto è costato Gomez alla Fiorentina. Un doppio affare per i viola, che ora sembrano intenzionati a dare la caccia anche a Marco Verratti del PSG. Sognare non costa nulla….

La presentazione di Gomez allo stadio Artemio Franchi
La presentazione di Gomez allo stadio Artemio Franchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *