Kevin Durant e la sua corsa al titolo di MVP

Continua la corsa di Kevin Durant verso il titolo di MVP della stagione. Siamo solo a metà della stagione regolare, ma nell’ultimo periodo il n°35 degli Oklahoma City Thunder sta mettendo una seria ipoteca su questo trofeo, unendo alle grandissime prestazioni personali anche delle importanti vittorie per i suoi Thunder nel momento in cui è venuto a mancare per infortunio Russel Westbrook.

Nella notte contro gli Spurs è arrivata l’ennesima grande prestazione di Durant che ha chiuso la partita (vinta per 111-105) con 36 punti frutto di un 10/18 da 2 punti, 2/4 da 3 punti e di un 10/11 ai liberi a cui ha aggiunto anche 7 rimbalzi e 5 assist. Possiamo anche perdonare le 11 palle perse di KD35, che dite?

Nelle ultime tre partite giocate Durant ha messo a referto 30, 46 e 36 punti e le sue medie stagionali in questo momento, dopo 43 partite giocate, parlano di 31 punti (con il 50% al tiro ed il 41,3% da 3 punti), 7,7 rimbalzi e 5,1 assist.

La cosa più impressionante di Durant sono la facilità e la naturalezza con la quale gioca. L’impressione è che senza un accentratore di gioco come Russel Westbrook le sue qualità vengano messe ancor più in evidenza. Il titolo di MVP della stagione è il primo passo, ma poi come per tutti i grandi campioni della storia della NBA la consacrazione definitiva potrà arrivare solo con il Larry O’Brien Trophy (il titolo NBA per chi non lo sapesse).

Oltre a Kevin Durant c’è un altro giovane che sta giocando una stagione super e che attualmente con i suoi Pacers è in testa alla classifiche NBA. Si tratta di Paul George, leader dei Pacers, anche lui Ala Piccola come Durant, che al suo 4° anno sta mostrando una maturità ed una leadership clamorosa a cui unisce numeri di tutto rispetto che parlano di una media di 23,3 punti, 6,2 rimbalzi e 3,4 assist a partita. In questo momento la corsa al titolo di MVP è tra loro due, con KD35 che sta prendendo un bel vantaggio sul suo inseguitore.

Kevin Durant e la sua corsa al titolo di MVP
Kevin Durant e la sua corsa al titolo di MVP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *