Kobe devastante: 48 punti contro i Suns

Kobe Bryant, 48 punti contro i Suns

I Lakers in estate hanno chiuso un ciclo, quello targato Phil Jackson, provando ad aprirne un altro sotto la guida di coach Mike Brown. Ma il punto di riferimento in campo, il leader indiscusso di questi Lakers è sempre lui: Kobe Bryant.

Il n°24 in maglia gialloviola infatti sta prendendo per mano partita dopo partita i compagni di squadra per guidarli verso l’unico obbiettivo che il Black Mamba si prefigge quando entra in campo: vincere!

Questa notte, nella partita giocata alla Staples Center contro i Suns, Kobe ne ha messi 48, con un 18/31 al tiro, 5 rimbalzi, 3 assist e 3 recuperi. Letteralmente devastante come del resto lo è sempre stato. Nelle ultime partite però sta alzando costantemente il suo rendimento, portandosi dietro anche il resto della squadra, perchè Gasol e Bynum dominano sotto le plance, Matt Barnes sembra rinato dopo la pessima stagione scorsa e Steve Blake pian piano sta tornando ai livelli di quando vestiva la maglia dei Blazers.

Quello che sta facendo Kobe è reso ancor più eccezionale dalle precarie condizioni fisiche in cui è costretto a giocare, visto che sta scendendo in campo con un legamento del polso destro completamente lesionato, un infortunio che avrebbe richiesto un intervento e 3 mesi di riabilitazione. Il suo trainer personale, Tim Grover ha dichiarato che “Non ho mai visto nessuno fare quello che sta facendo Kobe ora’. È praticamente impossibile giocare con dei legamenti lesionati del polso della mano con cui si tira, figurarsi giocare bene”.

La carica di Kobe si sente anche nella parole che riserva al suo nuovo coach: “Fino a quest’anno, non ha mai avuto un allenatore sveglio alle 2 o alle 3 di notte con cui scambiarsi opinoni. È come me, lLui non dorme. Parliamo in continuazione, di tutto: cosa dobbiamo fare, dove dobbiamo migliorare. Una comunicazione costante“.

I Lakers non sono sicuramente la squadra da battere quest’anno, ma se il Black Mamba regge tutta la stagione credo che in molti dovranno iniziare a guardarsi intorno perchè con un Kobe così i gialloviola torneranno a far paura a molti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *