La Fiorentina derubata finisce al 4° posto

Come hanno detto in molti probabilmente questo era un finale già scritto e quella della Fiorentina una sorte annunciata da tempo. I favori arbitrali aiutano ancora una volta il “potente” Milan che a Siena usufruisce di un rigore molto generoso per poter riuscire a vincere contro i già retrocessi bianconeri e mantenere così il 3° posto in classifica. La stagione era già indirizzata da tempo e lo si era visto benissimo nel corso di questa stagione, ma la cosa si era palesata in modo netto nel corso della gara interna della Fiorentina contro la Roma, quando i viola erano stati fortemente penalizzati dalle decisioni arbitrali (clamoroso il rigore negato per il fallo di mani in area di De Rossi). Che sia malafede o sudditanza psicologica poco importa, i rossoneri hanno scippato la Fiorentina di un 3° posto che i viola avrebbero meritato.

Non ho nemmeno la forza di arrabbiarmi e di inveire contro i burattini milanisti. Cosa dire contro il povero Zio Fester al quale madre natura ha già dato tanti dispiaceri? Od ai tifosi ed ai giocatori rossoneri che godono e festeggiano un risultato pur sapendo di averlo sottratto ad un avversario senza merito? Od ai giornaletti rosa nazionali che parlano degli insulti dei fiorentina ai milanisti ed a Balotelli invece che dello scippo del Milan ai danni della Fiorentina? Sarà che i fiorentini ormai ci hanno fatto il callo a queste situazioni, soprattutto dalla stagione 1981/1982 in avanti, quando ci fu il clamoroso finale di stagione in cui la Juventus comprò lo Scudetto.

Tornando allo sport, tornando alla Fiorentina, bisogna fare i complimenti a tutti. Alla Società per la squadra e lo Staff che ha allestito in questa stagione. Pradè e Macia hanno fatto un capolavoro. Montella si è dimostrato un condottiero all’altezza della situazione. I giocatori hanno dato prova di meritarsi la fiducia di Società e tifosi, di essere pronti a ricoprire ruoli importanti all’interno di questa squadra anche in futuro. Peccato per quel calo fisiologico subito a Gennaio quando 3/4 partite sottotono hanno pregiudicato il finale di stagione. Ma anche in quel caso bisogna vedere al lato positivo. Una squadra giovane e nuova come la Fiorentina ha saputo reagire e riprendersi da quel momento difficile e risalire la china in modo entusiasmante. E’ mancata una pizzico di fortuna in alcune partite, ma bisogna comunque battere le mani di fronte a questa squadra che ha espresso probabilmente il miglior calcio d’Italia.

Ora è tempo di bilanci, ma è tempo soprattutto di prendere delle decisioni. La Società si è già mossa in diverse direzioni ed a breve traccerà le linee guida per la prossima stagione in cui i viola saranno impegnati oltre che in Campionato anche in Europa League. Avanti Viola, Grande Fiorentina!!!

Adem Ljajic ha chiuso la stagione con una tripletta al Pescara
Adem Ljajic ha chiuso la stagione con una tripletta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *