La grande coerenza ed onestà di Josè Mourinho

La coerenza e l’onestà sono due doti difficile da trovare al giorno d’oggi. In tutti i settori, quindi anche nello sport e nel calcio in particolare. C’è un personaggio che spesso viene definito arrogante, antipatico, insopportabile. Si chiama Josè Mourinho.

Beh, io sinceramente l’ho sempre ammirato. Non ho le competenze per dire se è un grande allenatore, se è davvero lo “Special One” del calcio attuale. Di sicuro i risultati ottenuti dall’allenatore portoghese parlano per lui, quindi è anche inutile stare qua a dilungarsi sulla questione.

Apprezzo Josè Mourinho perchè dice sempre le cose come stanno. Non usa mezze misure, non ha paura di esprimere le sue idee, sia quando queste possono portare l’opinione generale dalla sua parte, sia quando queste possono attirare le antipatie della maggior parte delle persone. Se una cosa la vede bianca lui dice BIANCO, se per lui è nera allora dice NERO. Io credo che questa sia una grande qualità, difficile da trovare nella maggior parte delle persone. Se poi questo lo rende antipatico, poco importa. Sempre meglio essere antipatici ma dire quello che si pensa ed essere se stessi.

Tutto questo discorso per dire che anche ieri sera ho apprezzato ancora una volta la sincerità delle parole del tecnico del Real Madrid che alla fine della partita vinta dalla sua squadra all’Old Trafford contro il Manchester United ha dichiarato che “Hanno perso i migliori“, che “Non abbiamo giocato una buona partita e non meritavamo di vincere, indipendentemente dall’episodio dell’espulsione di Nani“.

Josè Mourinho
Josè Mourinho, allenatore del Real Madrid

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *