La zampogna: uno degli strumenti musicali del Natale

Nel periodo natalizio si sentono spesso e volentieri degli strumenti molto particolari, che si contraddistinguono per il loro suono caratteristico: sono le zampogne, degli antichi strumenti musicali a fiato che ancora oggi sono in uso nell’Italia centrale e meridionale. Si tratta di un aerofono a sacco dotato da 4-5 canne di legno utilizzato in particolar modo nel periodo natalizio dagli zampognari, che con questo strumento suono le classiche canzoni del Natale, come Tu scendi dalle Stelle o Astro del Ciel. Sebbene sia uno strumento di origini antiche che non si vede molto spesso in giro, è comunque possibile trovarlo in un negozio di strumenti musicali. Nel 1990 è nata “Associazione Culturale Circolo della Zampogna”, un’associazione che opera per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale legato al mondo degli aerofoni a sacco in Molise e in Italia. Il loro obiettivo è quello di tramandare la tradizione della zampogna alle generazioni future.

La zampogna è uno strumento musicale a fiato di origine e carattere pastorale, che consistente in un otre di pelle pieno d’aria nel quale sono inserite alcune canne di legno (per questo motivo era ritenuto, nell’antichità classica, una derivazione del flauto). La zampogna è uno strumento proviene dall’Oriente che si è diffuso in tutta Europa con varianti locali. Nel corso dei secoli, dal Medioevo fino ad arrivare all’età moderna, questo strumento si è diversificato in vari tipi, dando vita tra l’altro anche alla cornamusa scozzese e irlandese.

Durante il periodo di Natale gli zampognari sono soliti esibirsi in coppia o in trio, alternandosi con zampogna, ciaramella e canto. Si tratta di una tradizione antichissima, che ogni anno accompagna l’arrivo della festa a suon di musica, rispolverando l’utilizzo di questo antichissimo strumento a fiato. Una delle città in cui è possibile rivivere la tradizione degli zampognari è Roma. La capitale è sempre stata una delle mete predilette di zampognari (chiamati amichevolmente anche “I Pifferari”) provenienti da tutte le regioni del centro sud d’Italia.

Oltre al suono ed alla musica della zampogna, dal punto di vista emotivo suscita molta emozione la figura degli zampognari, dei personaggi misteriosi che rimandano ad antiche tradizioni popolari italiane, che indossano il loro desueto abito senza tempo arricchito da cappellacci e calzari.

Dal punto di vista storico, l’associazione degli zampognari con il periodo natalizio è dovuta a San Francesco d’Assisi, che fu il primo ad introdurre la figura gli zampognari nel presepe.

La zampogna: uno degli strumenti musicali del Natale
La zampogna: uno degli strumenti musicali del Natale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *