Laguna Seca diventa decisiva per Valentino Rossi

Parliamo ancora di sport e di Valentino Rossi. Il 29 Giugno ad Assen, dopo quasi 1000 giorni di digiuno, il centauro italiano è tornato finalmente alla vittoria in sella alla sua Yamaha M1. Il Dottore ha finalmente risolto i problemi di assetto della sua MotoGP ed è tornato ad essere competitivo come ai bei tempi.

La scorsa settimana Rossi aveva la possibilità di rientrare nella corsa per il Mondiale, visto che Lorenzo e Pedrosa out dalla gara del Sachsenring a causa delle violente cadute delle prove. Era l’occasione buona per colmare il gap dalla vetta, ma purtroppo il Dottore non è riuscito ad andare oltre il 3° posto alle spalle di un fenomenale Marquez e di Cal Crutchlow. Ora la vetta è distante 37 punti, ma le possibilità di arrivare al titolo non sono ancora del tutto svanite.

Domenica si corre a Laguna Seca, una gara che sarà decisiva per Valentino Rossi e per il proseguo della stagione. Pedrosa dovrebbe tornare in pista, mentre Lorenzo è ancora in dubbio. Per Marquez si tratta di una pista sconosciuta, anche se il suo talento lo può portare ovunque voglia. Rossi negli States si gioca l’ultima carta per riaprire il Mondiale. Vincendo, magari con Marquez che finisce giù dal podio, la vetta del mondiale potrebbe riavvicinarsi ed i sogni di gloria potrebbero tornare a splendere. Di contro, finire dietro ai rivali e vedere il distacco aumentare chiuderebbe ogni discorso per il Mondiale.

La pista sembra fatta apposta per le Honda, ma la Rossi negli anni in Yamaha ha dimostrato di essere molto a suo agio su questa pista dove qualche anno (era il 2008) fa diede vita ad una bellissima battaglia con Stoner che lo proiettò verso il suo 9° titolo iridato.

Riuscirà Valentino a riaprire il Mondiale?

Guardando in casa Ducati, sembra che il problema non fosse Valentino ma la Moto. Nemmeno l’arrivo dell’Audi ha cambiato le cose a Borgo Panigale e la GP13 continua a rimediare distacchi pesanti in tutte le piste, trovandosi addirittura a battagliare con le CRT. Addirittura al Sachsenring la Ducati ha portato in pista 4 versioni differenti della GP13 per cercare di raccogliere più dati possibili e capire dove intervenire. L’impressione è che a Laguna Seca il distacco dai rivali sarà ancora “imbarazzante” per la casa italiana.

Valentino Rossi
Valentino Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *