Le cifre folli del #mercatoNBA, con i Lakers che vedono allontanarsi Aldridge

Ogni anno con l’inizio del mese di Luglio nella NBA partono le trattative del mercato dei Free Agent. E come da copione anche in questo 2015 il primo giorno di mercato ha fatto registrare moltissimi accordi di cui si parlava da tempo ed altri che sono stati dei veri colpi di scena. Ma a far rumore fino ad ora sono state soprattutto le cifre, in alcuni casi veramente spropositate, oltre al probabile rifiuto di Lamarcus Aldridge all’offerta dei Lakers.

Partiamo subito con le cifre di alcuni accordi che sono stati ufficializzati nella notte italiana e che a mio parere sono fuori da ogni logica di mercato:

Brook Lopez firma di nuovo per i Brooklyn Nets: Il nuovo contratto è un triennale da 60 milioni di dollari con il giocatore che ha l’opzione sulla terza stagione. Una media di 20 milioni a stagione.

Paul Millsap firma ancora con gli Atlanta Hakws. L’accordo è su base triennale ed ha un valore di 59 milioni di dollari. Anche qui abbiamo una media di 20 milioni a stagione.

Cifre pazzesche anche a Cleveland, con i Cavs che rifirmano Tristan Thompson il cui nuovo contratto è un quinquennale da 80 milioni. Siamo a 16 milioni a stagione. Davvero un giocatore del genere vale così tanto?

Goran Dragic rimane a Miami con un nuovo contratto quinquennale da 90 milioni di dollari. La media è di 18 milioni a stagione. Anche qui le cifre sono molto alte in relazione al valore del giocatore.

Khris Middleton firma di nuovo con Milwaukee un accordo quadriennale da 70 milioni di dollari. Qui siamo a 17,5 milioni a stagione.

Passiamo poi alle conferme eccellenti:

Kawhi Leonard rimane ovviamente a San Antonio, firmando un nuovo contratto su base quinquennale da oltre 90 milioni di dollari.

Kevin Love resta a Cleveland, perchè a sentir lui “ha del lavoro da finire”. Il nuovo contratto dell’ex UCLA è un quinquennale da 110 milioni di dollari.

Jimmy Butler, dopo la stupenda stagione appena conclusa, si è guadagnato un quinquennale da 90 milioni di dollari. Al giocatore è stata concessa l’opzione sul 5° anno di contratto.

I Campioni NBA in carica avevano il dovere di rifirmare Draymond Green, che infatti rimane a Golden State con un accordo di 5 anni e 85 milioni di dollari.

Vediamo ora altri accordi di alcuni giocatori che hanno deciso di non cambiare maglia:

Danny Green resta a San Antonio con un buonissimo quadriennale da 45 milioni di dollari.

Anche Iman Shumpert resta a Cleveland. Per lui nuovo accordo su base quadriennale da 40 milioni di dollari.

Mike Dunleavy è stato confermato dai Chicago Bulls che gli hanno offerto un triennale da 15 milioni che però è garantito solo nelle prime due stagioni.

Ed ecco invece chi ha chiuso una porta al passato cambiando maglia nella prossima stagione:

DeMarre Carroll lascia Atlanta e sbarca a Toronto. Con i Raptors ha firmato un contratto quadriennale da 60 milioni di dollari.

Altro cambio di maglia anche per Tyson Chandler che ha scelto il caldo di Phoenix per chiudere la carriera. Lo farà con un quadriennale da 52 milioni di dollari.

Paul Pierce firma per i Clippers. L’ex giocatore di Celtics e Wizards, 38 anni ad Ottobre, ha accettato l’offerta di Doc Rivers firmando un accordo triennale da 10,5 milioni di dollari sul quale i Clippers hanno l’opzione sul 3° anno.

Pierce va ai Clippers
Pierce va ai Clippers

Ed ora arriviamo alle note dolenti, almeno per il sottoscritto. I Lakers, dopo aver scelto D’Angelo Russel al Draft 2015, si sono buttati sul mercato dei Free Agent alla ricerca di un centro dominante. Il nome sulla bocca di tutti era quello di Lamarcus Aldridge che ha una fila di pretendenti infinita. Sembra che il colloquio con i Lakers non abbia lasciato soddisfatto l’ormai ex giocatore di Portland, per cui i gialloviola dovranno accontentarsi di qualcun altro. Ma chi? Si è fatto il nome di DeAndre Jordan, ma anche in questo caso sembra difficile che i Lakers riescano a far cambiare sponda al peggior tiratore di liberi della NBA. Un’alternativa è Greg Monroe, in uscita da Detroit.

Lamarcus Aldridge
Lamarcus Aldridge

Per il resto ci sono ancora molte situazioni in sospeso. Wade rifirmerà con Miami? Dove finirà David West, che il prossimo anno vorrebbe giocare per il titolo? Chi prenderà Monta Ellis? Sul mercato dei Free Agent poi ci sono anche 3 giocatori italiani, tutti alla ricerca di un nuovo contratto: Bargnani, Belinelli e Datome. Per i primi due le alternative non dovrebbero mancare, con il Mago che tra le alternative potrebbe avere, oltre a New York, anche Cavs e Lakers. Per Gigione, nonostante il buon finale di stagione a Boston, sarà più difficile trovare un nuovo contratto nella NBA.

Bargnani
Bargnani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *