Le grandi mostre di Palazzo Strozzi: “Picasso e la modernità spagnola”

È appena partita la nuova stagione espositiva di Palazzo Strozzi, il meraviglioso complesso rinascimentale che, come da tradizione, propone imperdibili appuntamenti con il mondo dell’arte. Nei prossimi mesi i grandi protagonisti saranno il genio di Picasso e la produzione spagnola dell’ultimo secolo, che i visitatori avranno l’occasione di conoscere da vicino, nelle loro sfumature più affascinanti.

Grazie alla collaborazione con il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía, sarà possibile ammirare una novantina di opere dell’eclettico artista spagnolo, che, con le sue personalissime sperimentazioni, ha rivoluzionato il mondo dell’arte. Tra i capolavori del maestro del cubismo, saranno presenti i lavori che ripercorrono il rapporto di Picasso con la sua amata musa Dora Maar e i disegni preparatori di Guernica (1937), molti dei quali saranno per la prima volta esposti al di fuori dei confini spagnoli. Come accennato, l’universo creativo di Picasso verrà analizzato anche alla luce delle influenze esercitate sulla sfera artistica spagnola del XX secolo, dando particolare attenzione al periodo che va dal 1910 al 1963, una delle fasi più floride della produzione artistica spagnola.

Verranno offerti interessanti spunti di riflessione su alcune tematiche cruciali, come il coinvolgimento e l’impegno socio-politico dei singoli artisti, le relazioni tra realtà e surrealtà, il desiderio e l’impulso erotico come fonti di ispirazione privilegiate, il “mostro” nel volto umano e le meta-riflessioni dell’arte su se stessa. Questi e ancora tanti altri temi saranno indagati, seguendo le continue corrispondenze tra l’arte di Picasso e quella di artisti del calibro di Salvador Dalí, Joan Miró, Julio González, Juan Gris e Maria Blanchard, giusto per citare i più famosi. Un percorso espositivo che appare decisamente significativo per una più completa comprensione non solo degli universi creativi personali degli artisti, ma dello stesso rapporto tra arte e cultura spagnola.

La mostra “Picasso e la modernità spagnola” si potrà visitare sino al 25 gennaio 2015, seguendo i consueti orari di visita di Palazzo Strozzi (tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00), al costo di 10 euro a persona. Il giovedì sarà possibile proseguire la visita sino alle 23.00. Chi arriva da fuori può cercare una sistemazione tra le offerte di hotel a Firenze dei numerosi portali di viaggio online – alcuni, come Venere e Expedia, propongono non solo hotel ma anche B&B e appartamenti. Si consiglia di prenotare on line anche la visita al museo, in modo da evitare qualsiasi imprevisto una volta giunti a destinazione.

Le grandi mostre di Palazzo Strozzi: “Picasso e la modernità spagnola”
Le grandi mostre di Palazzo Strozzi: “Picasso e la modernità spagnola”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *