Le incomprensibili mosse dei Lakers: firmato Boozer

I Los Angeles Lakers hanno firmato Carlos Boozer per la prossima stagione. I gialloviola acquisiscono i diritti del lungo ex Bulls alle buste per 3,25 milioni di dollari dopo che Chicago aveva sfruttato la “Amnesty” su di lui. Praticamente i Lakers hanno preso un giocatore di 32 anni che gioca nello stesso ruolo di Julius Randle, prima scelta dei gialloviola nel Draft 2014 ed ipotetico perno del futuro dei losangelini.

In pratica grazie alle regole dell’Amnesty il prossimo anno Boozer riceverà l’intero ammontare del suo contratto pari a 16,8 milioni di dollari di cui solo 3,25 milioni gli verranno corrisposti dai Lakers, con il resto che rimarrà a carico dei Bulls.

Manca ancora un centro in casa Lakers, ed i gialloviola non sembrano volersi muovere su questo fronte per il momento. Libero ci sarebbe ancora Greg Monroe, “restricted free agent” dei Detroit Pistons, ma sembra essere molto remoto un suo passaggio ai Lakers che a quanto pare stanno cercando un altro esterno. Infatti potrebbe aggiungersi all’affollato reparto gialloviola Eric Bledsoe, “restricted free agent” dei Phoenix Suns. Ed anche qui la mossa dei gialloviola sarebbe a dir poco senza senso, nonostante il valore del giocatore non sia in discussione.

Boozer ai Lakers
Boozer ai Lakers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *