Lebron James è il più forte di tutti

E’ passato un’po’ di tempo dalla vittoria del primo titolo NBA di Lebron James ed ora è arrivato il momento di rivedere totalmente i miei giudizi su di lui. Devo cospargermi il capo di cenere (come molti altri) ed ammettere che ora come ora è il migliore di tutti, e continuando a giocare in questo modo non potrà far altro che rafforzare questa leadership. Nonostante tutto, non penso che potrà mai arrivare ai livelli di un Michael Jordan o di un Magic Johnson, perché la loro classe e la loro “leggerezza” rimane irraggiungibile per chiunque, ed anche perché si tratta di un momento storico ben differente da quello in cui Magic prima e Michael subito dopo hanno preso per mano la NBA portandola nelle case di tutto il Mondo.

Lebron lo scorso hanno ha conquistato il titolo giocando alla grande non solo la Finale NBA, ma tutti i playoff. Penso sia negli occhi di tutti la stupenda partita giocata contro i Celtics in Finale di Conference che a mio avviso senza uno spartiacque tra il Lebron perdente ed antipatico che era prima, ed il Lebron vincente e sicuro di sé che abbiamo ammirato dopo quella partita. Giocare in quel modo ti da una sicurezza ed una forza che il n°6 degli Heat ha sfruttato per fare quel salto soprattutto mentale che tutti da anni gli chiedevano.

Qualcuno si dirà: perché hai aspettato tanto a scrivere un “pezzo” su Lebron? Beh, aspettavo il momento giusto e la vittoria di questa notte sui Thunder (alla Chesapeake Energy Arena di Oklahoma) ha contribuito a rendere questa situazione ancora più lampante. Nelle ultime 5 partite Lebron James aveva segnato almeno 30 punti con una media al tiro del 60% od oltre. Questa notte ha interrotto questa serie, segnando la bellezza di 39 punti frutto di un 14/24 al tiro che in percentuale è uno “scarso” 58%. A questo ha aggiunto 12 rimbalzi (il migliore dei suoi) e 7 assist, il tutto con un plus/minus di +15. Kevin Durant ha provato a tenere il passo del suo avversario diretto (anche per il titolo di MVP) mettendo a referto 40 punti frutto di un comunque ottimo 12/24 al tiro, ma non è bastato per portare a casa la partita.

Per Miami si tratta della settima vittoria consecutiva che vale un record di 36-14 in stagione. Non c’è dubbio che sono ancora loro la squadra da battere, nonostante la grande stagione degli Spurs e dei Thunder, ma se pensiamo che Lebron James ha la possibilità di migliorare ancora il suo gioco rispetto a quanto ci sta facendo vedere è inimmaginabile pensare che una delle altre 29 franchigie NBA possa solo impensierirli.

La accendiamo: oggi Lebron James è il migliore di tutti.

Lebron James
Lebron James

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *