L’edizione n°100 del Giro d’Italia partirà dalla #Sardegna

Le prime 3 tappe della 100^ edizione del Giro d’Italia si correranno in Sardegna. La notizia è stata resa ufficiale mercoledì 14 settembre a Milano nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato Andrea Monti, direttore della Gazzetta dello Sport, ed il ciclista sardo Fabio Aru. Il Cavaliere dei 4 Mori ha dichiarato di essere orgoglioso per la scelta fatta dagli organizzatori, aggiungendo che quelle che si correranno in Sardegnasaranno tre tappe stupende” e che non vede l’ora disputare il prossimo Giro.

Dalla prossima stagione Fabio Aru dovrebbe diventare il punto di riferimento dell’Astana visto che il suo attuale capitano, Vincenzo Nibali, passerà a vestire la maglie del team Bahrain Merida.

Il percorso completo della 100^ edizione della corsa rosa sarà svelato nella giornata di martedì 25 ottobre 2016. Sicuramente nel corso delle 3 settimane di gara verranno affrontate alcune delle salite storiche del Giro d’Italia come Mortirolo, Stelvio e Oropa. Gli organizzatori hanno assicurato gli addetti ai lavori che lungo tutto il percorso “di salite ce ne saranno veramente tante“. La carovana dalla Sardegna dovrebbe spostarsi in Sicilia, dove probabilmente si svolgeranno 2 tappe, la seconda delle quali dovrebbe arrivare a Messina per omaggiare Vincenzo Nibali, vincitore dell’ultimo Giro d’Italia.

Ma vediamo ora quali sono le 3 tappe che si svolgeranno in Sardegna.

Venerdì 5 maggio 2017 si correrà la prima tappa, da Alghero ad Olbia, per un totale di 203 chilometri. Sarà una tappa ondulata, ricca di saliscendi, adatta a chi vorrà mettere a segno il primo colpo di mano della corsa. Il percorso assomiglia a quello che i ciclisti incontrano solitamente nelle “grandi classiche” e metterà subito alla prova i corridori. Nel corso dei 2013 chilometri che porteranno da Alghero ad Olbia i ciclisti passeranno da Sassari, Castelsardo, Badesi, Santa Teresa Gallura, Palau e Cannigione. A meno di 20 chilometri dall’arrivo c’è la salita di San Pantaleo, uno strappo di 5 chilometri impegnativi di cui 3 hanno pendenze attorno all’8% che potrebbero dar vita a qualche attacco. Il finale è ricco di curve, quindi chi prenderà un vantaggio sull’ultima salita potrebbe pensare di arrivare da solo al traguardo.

La prima tappa del Giro d'Italia 2017
La prima tappa del Giro d’Italia 2017

Sabato 6 maggio 2017 si correrà la seconda tappa, da OlbiaTortolì, per un totale di 208 chilometri. Sarà una tappa di mezza montagna che da Olbia porterà i ciclisti nel cuore della Sardegna. Si attraverserà la Barbagia ed in particolare gli stupendi paesi barbaricini di Bitti, Orune, Nuoro, Oliena e Dorgali. L’ultimo tratto della tappa porterà la carovana in Ogliastra passando da Baunei e Santa Maria Navarrese, con l’arrivò posto a Tortolì. Tra le salite più impegnative di questa seconda tappa ci saranno quella che porta a Nuoro (a metà percorso) e quella che porta al Passo di Genna Silana (a quota 1002 metri), a poco più di 40 chilometri dall’arrivo. Dopo l’ultima salita si scende in picchiata verso il mare su una strada che presenta molte difficoltà, senza grandi rettilinei e con qualche altro piccolo strappo. Ci sarà da divertirsi!

La seconda tappa del Giro d'Italia 2017
La seconda tappa del Giro d’Italia 2017

Domenica 7 maggio 2017 si correrà la terza ed ultima tappa in Sardegna, da Tortolì a Cagliari, per un totale di 148 chilometri. Il Giro 2017 saluterà l’isola omaggiando il capoluogo della Sardegna. Questa sarà una tappa per velocisti, con un percorso prevalentemente pianeggiante nel corso del quale i corridori attraverseranno l’Ogliastra ed il Sarrabus prima di arrivare a Villasimius. A quel punto i ciclisti percorreranno la litoranea che costeggia lo stupendo Golfo degli Angeli, dirigendosi verso Cagliari passando da Capo Boi, Solanas, Geremeas, Sant’Andrea, Quartu Sant’Elena e San Bartolomeo.

La terza tappa del Giro d'Italia 2017
La terza tappa del Giro d’Italia 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *