Mexes si becca 4 giornate per lo strangolamento a Mauri. Quando la Giustizia Sportiva non fa il suo lavoro….

4 giornate di squalifica per Philippe Mexes. E’ questo il verdetto del Giudice Sportivo a seguito dello “strangolamento” messo in atto dal giocatore del Milan nel corso della partita persa dai rossoneri contro la Lazio sabato scorso all’Olimpico di Roma.

Leggendo il comunicato Mexes è stato squalificato per aver “afferrato al collo un calciatore avversario trascinandolo al suolo e reiterando“. Ed ora ecco la domanda: la sanzione è giusta? Ovvio che no……

Guardando in casa mia a Firenze non posso non notare che con questo provvedimento il Giudice Sportivo sportivo va ad equiparare la gravissima condotta violenta di Mexes alla gomitata (volontaria? non sembrava…..) di Savic a Cassano ed a Borja Valero che a Parma lo scorso anno aveva sfiorato l’arbitro per richiamare la sua attenzione.

Ancora una volta è lampante come vengano usati due pesi e due misure a seconda delle squadre e dei giocatori che sono coinvolti in queste situazioni. Gli errori degli arbitri in campo sono accettabili, perchè avvengono in situazioni di gioco e sotto pressione, anche se le statistiche indicano che avvengono quasi sempre in favore delle Big. Ma al tavolino una disparità di giudizio come questa non è ammissibile. E’ lampante come Mexes sia stato graziato da una squalifica esemplare solo perchè indossa la maglia del Milan, quel Milan che due anni fa venne portato in carrozza al terzo posto in classifica proprio a discapito della Fiorentina. Se le squadre in cui giocano Savic e Mexes fossero state invertite le sanzioni sarebbero state molto differente, ci metto la mano sul fuoco senza paura di bruciarmi.

All’Estero una situazione del genere sarebbe stata trattata nel modo opposto. Sono sicuro che la condotta violenta ed inammissibile di Mexes sarebbe stata presa ad esempio e sanzionata con una squalifica esemplare, per dare un segnale forte.

Qualcuno dice che c’è poco da meravigliarsi, ed anche giornali e TG sportivi (anche Sky Sport purtroppo) hanno trattato la questione con leggerezza, facendo i complimento a Mexes per essersi scusato dopo l’assalto violento a Mauri.

A proposito di Mauri, anche qua ci sarebbe da aprire un bel capitolo, perchè è inammissibile che un indagato per scommesse e frode sportiva come il giocatore della Lazio sia libero di giocare in Serie A. Ed il suo comportamento nella vicenda di sabato lo va a confermare, visto che Mexes ha sbagliato, ma tutto è nato proprio da Mauri che prima da buon vigliacco ha sgambettato Mexes e poi ha provocato il francese ben sapendo che avrebbe scatenato la reazione del milanista.

La condotta violenta di Mexes
La condotta violenta di Mexes
Mexes all'assalto di Mauri
Mexes all’assalto di Mauri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *