NBA Finals: gli Spurs cercano la rivincita contro gli Heat

Iniziano questa notte le NBA Finals che assegneranno il Larry O’Brien Trophy e che vedranno in campo anche l’italiano Marco Belinelli. Gli Spurs cercheranno la rivincita sugli Heat dopo la sconfitta per 4-3 subita nel 2013 quando, con il titolo ad un passo, dovettero inchinarsi davanti a Lebron James e compagni che conquistarono il secondo anello consecutivo grazie anche alla famosa tripla di Ray Allen in gara-6. Rispetto alla scorso anno questa volta il fattore campo è in mano agli Spurs, ma non sarà certo questo il fattore dominante in questa serie. Comunque vada gli amanti del basket sperano anche quest’anno in una Finale NBA al cardiopalma che duri anche stavolta per 7 bellissime partite e che magari consegni per la prima volta l’anello NBA ad un giocatore italiano.

Ma sono favoriti gli Spurs o gli Heat? Difficile dirlo, molto probabilmente saranno gli episodi e le giocate dei singoli a decidere la sfida. Da una parte il gioco di squadra degli Spurs che per gli amanti del basket sono la squadra più bella da veder giocare su un parquet con la palla a spicchi, dall’altra il talento e la forza fisica di Lebron James e Dwyane Wade e la durissima difesa degli Heat.

Gli Spurs stanotte scendono in campo con l’incognita Tony Parker, infortunatosi alla caviglia nell’ultima partita giocata ad Oklahoma. In quell’occasione coach Pop ha tirato fuori dal cilindro giocatori messi in naftalina come Matt Bonner e Cory Joseph dimostrando che a San Antonio non sono solo i campioni a fare la differenza, ma il “Sistema Spurs” costruito nel tempo dall’allenatore dell’anno. La squadra in pratica è quella della scorsa stagione con un Kawhi Leonard molto maturato che dopo aver marcato Kevin Durant nella finale di conference stavolta avrà il compito di tenere a bada Lebron James. Nei playoff ha alzato il rendimento anche Danny Green ma soprattutto rispetto allo scorso anno stiamo vedendo un Manu Ginobili che sta giocando ad un livello altissimo. Potrebbe essere proprio l’argentino la chiave degli Spurs.

Gli Heat partiranno dalla grandissima difesa che nella finale di conference ha annichilito i Pacers. Nelle ultime partite è cresciuto moltissimo Norris Cole mentre è apparso molto altalenante il rendimento di Chris Bosh che rispetto allo scorso anno però è sembra essere diventato un tiratore più affidabile dall’arco dei 3 punti. Ma il giocatore in grandissima forma degli Heat è Dwyane Wade e potrebbe essere proprio lui a far pendere la bilancia dalla parte di Miami. Ovviamente se Lebron gioca con la cattiveria agonistica con la quale lo abbiamo visto scendere in campo negli ultimi anni non ce n’è per nessuno….

Il mio pronostico? Un 4-3 per gli Spurs….

NBA Finals: gli Spurs cercano la rivincita contro gli Heat
NBA Finals: gli Spurs cercano la rivincita contro gli Heat

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *