#NBA: i Golden State Warriors vincono il Titolo 2015. Ed Iguodala è l’MVP delle Finals

Come da pronostico i Golden State Warriors vincono il Titolo NBA 2015 a 40 anni esatti di distanza dall’ultimo trionfo. Era un successo annunciato quello di Curry e compagni. Prima hanno dominato la stagione regolare con un fantastico record di 67-15, poi hanno fatto man bassa anche ai playoff dove hanno dovuto faticare più del previsto solo contro Memphis al secondo turno e contro Cleveland in Finale. Andre Iguodala vince il titolo di MVP delle Finals, perchè è innegabile che con la sua promozione in quintetto base i Warriors abbiano cambiato marcia. Lebron James deve arrendersi alla superiorità della squadra avversaria, lui che una squadra attorno non l’ha avuta nel corso delle Finals.

LEBRON JAMES

Parto proprio dagli sconfitti, dai Cleveland Cavaliers di Lebron James. Il n°23, nonostante una serie di Finale mostruosa, non è riuscito a portare in Ohio il primo Titolo NBA della storia dei Cavs. Alla lunga l’assenza di giocatori come Irving, Love e Varejao si è fatta sentire ed anche King James ha dovuto arrendersi. E’ sicuramente una sconfitta che brucia per Lebron, ma rimarrano comunque i suoi record, tra cui le due triple doppie fate registrare in 6 partite. James ha chiuso queste finali NBA con una media di 35,8 punti, 13,3 rimbalzi e 8,8 assist a partita. Secondo me avrebbe meritato il titolo di MVP delle Finals nonostante la sconfitta dei Cavs.

KERR COME RILEY

I complimenti per questa grandissima vittoria vanno fatti prima di tutto al coach dei Warriors, Steve Kerr. Da esordiente ha portato Golden State al Titolo NBA eguagliando un certo Pat Riley che prima di lui era stato l’unico a riuscirci nel 1982 con i Los Angeles Lakers. Kerr non solo è riuscito a dare a Golden State un gioco spumeggiante, ma ha plasmato la squadra sfruttando le grandiose caratteristiche dei suoi giocatori, mettendo in piedi anche una difesa super organizzata che è stata la chiave per arrivare al Titolo NBA. Non avrà vinto il titolo di “coach of the year“, ma poco importa…. perchè anche in Finale ha dimostrato tutte le sue qualità, cambiando le carte in tavola nel corso delle partite e trovando la mossa giusta con Iguodala in quintetto al posto di Bogut.

IGUODALA MVP

Andre Iguodala è stato l’MVP delle NBA Finals 2015 con 7 voti contro i 4 ottenuti da Lebron James. Nessun voto per gli altri. Iguodala ha chiuso le Finals con una media 16,3 punti, 5,8 rimbalzi e 4 assist. Ma i numeri non sempre dicono tutto, perchè non possono far capire quanto sia stato importante il suo contributo in ogni angolo del campo, sia in attacco, ma soprattutto in difesa contro Lebron James.

TUTTO IL RESTO

Ci sarebbero molti altri temi da trattare dopo questa lunghissima stagione e dopo questi bellissimi playoff. Dalla grandissima annata di Steph Curry all’involuzione dell’altro Splash Brothers nelle Finali, perchè per un Iguodala che è cresciuto c’è stato un Klay Thompson che ha avuto un calo pazzesco. E poi la posizione di David Blatt che secondo alcuni rumors potrebbe non essere il coach dei Cavs nella prossima stagione. Ne riparleremo più avanti…… ora rendiamo merito ai Golden State Warriors campioni NBA 2015!

#NBA: i Golden State Warriors vincono il Titolo 2015
#NBA: i Golden State Warriors vincono il Titolo 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *