NBA. Il Ranking ad Est

Dopo il ranking delle squadre ad Ovest della NBA, ecco qua il ranking ad Est dove tutti inseguono (a distanza) i Cleveland Cavaliers guidati da Lebron James, Kyle Irving e Kevin Love. Alle loro troviamo i Chicago Bulls di Derrik Rose, poi il vuoto con un livello medio molto inferiore rispetto ad Ovest.

Ranking NBA ad Est

1 – Cleveland Cavaliers: Quando hai in squadra con Kyle Irving, miglior giocatore degli ultimi Mondiali, ed aggiungi un certo Lebron James e Kevin Love puoi puntare solo a vincere. Ma oltre a questi big three coach David Blatt può contare anche su Varejao e Dion Waiters e su un folto gruppo di veterani che escono dalla panchina assieme al brillante Tristan Thompson. Sarà un problema per tutti fermarli.

2 – Chicago Bulls: Sulla carta, con un Rose al top, sono la seconda migliore ad Est. In quintetto hanno cambiato Boozer con Pau Gasol  e possono contare su una panchina lunga ed affidabile. L’unico buco per me è Dunleavy, un giocatore da squadre di bassa classifica. Sarà interessante vedere all’opera McDermott.

3 – Toronto Raptors: Potrebbe essere l’anno della consacrazione per i canadesi. DeRozan e Lowry sono in rampa di lancio ed anche Ross è in crescendo, così come Valanciunas che partita dopo partita si è dimostrato sempre più affidabile. Faranno l’exploit?

4 – Washington Wizards: Squadra in forte crescita che ha aggiunto nel roster l’esperienza di Paul Pierce. Wall ormai è un All Star e dovrà tenere duro il primo mese senza Beal, poi potrà iniziare a volare alto.

5 – Miami Heat: Dipenderà molto dalla salute di Wade, ma potenzialmente possono dire ancora la loro per una buona posizione ai playoff.

6 – Charlotte Hornets: Potrebbero essere la sorpresa ad Est. La solidità di Al Jefferson ed il talento di Lance Stephenson potrebbero portare lontano la squadra di Michael Jordan.

7 – Boston Celtics: Secondo me saranno una rivelazione ad Est e torneranno finalmente ai playoff. Sullinger sta crescendo in maniera esponenziale, Jeff Green è pronto finalmente per una stagione da protagonista e Rondo è chiamato ad una stagione da protagonista dopo l’infortunio. Ed attenzione ad Evan Turner che con i verdi potrebbe trovare la sua consacrazione. Le rotazioni molto lunghe possono giovare a coach Stevens.

8 – Milwaukee Bucks: Credo che Jabari Parker sarà il rookie of the year. Il secondo anno di Antetokounmpo potrebbe consegnare alla squadra un prospetto da All Star. In regia Kendall Marshall sarà affiancato da OJ Mayo ed in squadra è arrivato anche Dudley che porta esperienza e duttilità.

9 – Brooklyn Nets: Squadra vecchia che punta ancora una volta sul nucleo di veterani con in meno Paul Pierce. Vediamo se il cambio alla guida della squadra porterà giovamento a Deron Williams e compagni.

10 – Atlanta Hawks: Sarà un altro anno di transizione per gli Hawks che affideranno gran parte del loro destino ad Horford, alla regia di Teague ed alle triple di Korver. Ma i playoff restano difficili.

11 – New York Knicks: La squadra della Grande Mela continua ad essere un punto interrogativo che difficilmente verrà risolto. Tutto ruota attorno a Carmelo Anthony che attorno a sé ha poco a sulla su cui contare. E Derek Fisher saprà calarsi nel ruolo di coach?

12 – Indiana Pacers: Senza Paul George per tutta la stagione e via Lance Stephenson passato a Charlotte, per i Pacers questo sarà senz’altro un anno di transizione. Sarà interessante vedere se Hibbert tornerà su livello accettabili dopo il pessimo finale di stagione 2014. Vogel avrà molto su cui lavorare e partirà come sempre dalla difesa.

13 – Orlando Magic: E’ l’anno vero per i Magic che puntano dritti al Draft 2015. Vucevic sarà l’uomo squadra, Harkless ed O’Quinn sono chiamati a continuare nei miglioramenti intravisti nella preseason. La squadra sarà data in mano al giovane Payton che cercherà di armare la mano di Oladipo.

14 – Detroit Pistons: Squadra in caduta libera affidata ad un allenatore eccentrico. Hanno una coppia di lunghi paurosa con Drummond e Monroe e cui fa compagnia un certo Josh Smith. Per il resto, poca roba.

15 – Philadelphia 76Ers: La squadra materasso ad Est, che ad inizio anno dovrà anche far a meno di Carter-Williams. L’ultimo posto è quasi scontato. Puntano solo al Draft 2015.

Lebron James torna a casa: biennale con i Cleveland Cavs
Lebron James è tornato a Cleveland per puntare al titolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *