#NBA: #Kobe saluta Sacramento con 28 punti e superando i 33.000 punti in carriera. Ma i Lakers perdono 118-115 contro i Kings

Nella notte NBA i Los Angeles Lakers erano impegnati sul campo dei Sacramento Kings in quella che è stata l’ultima partita di Kobe Bryant alla Sleep Train Arena. Kobe ha chiuso la partita con 28 punti, superando nel corso della partita i 33.000 punti segnati in carriera, ma i gialloviola sono usciti sconfitti per 118-115.

Nella partita è successo di tutto. I Kings hanno dominato la prima parte di gara, arrivando ad avere un vantaggio sui gialloviola di ben 27 punti. Sacramento apre i giochi con un parziale di 25-4 ed alla fine del 1° quarto il punteggio è di 38-21 in favore dei Kings che diventa 69-48 all’intervallo con Kobe Bryant che con i 18 punti realizzati ha superato i 33.000 in carriera. Ad inizio ripresa Kobe prova a riaprirla con 8 punti di fila,  ma a fine 3° quarto il punteggio è di 102-86 in favore di Sacramento. Ma i Lakers non mollano e, con Kobe in panchina, iniziano alla grande l’ultimo periodo guidato da Russell e Clarkson. I gialloviola segnano un parziale di 23-6 che li porta in vantaggio per 109-108. Il finale punto a punto vede i Lakers andare avanti di 2 sul 115-113, ma Cousins dalla lunetta (1/2) e Rondo in penetrazione ridanno il vantaggio ai Kings (115-116) a 22″ dalla fine. I Lakers perdono palla con Clarkson e dall’altra parte Cousins fa 2/2 dalla lunetta portando i Kings sul 118-115 con 7 “da giocare. Il tiro per il pareggio è affidato alle mani di Lou Williams che però trova solo il ferro dalla lunga distanza.

Kobe Bryant, 28 punti per lui
Kobe Bryant, 28 punti per lui

Da sottolineare in casa gialloviola la buona prestazione di D’Angelo Russell che ha guidato i Lakers alla rimonta nell’ultimo periodo segnando 27 punti, il suo massimo in carriera. Peccato che il giovane playmaker dei Lakers sia dovuto uscire dal campo prima del rush finale a causa di un infortunio alla caviglia subito in una delle ultime azioni della partita.

D'Angelo Russell
D’Angelo Russell

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *