NBA: la stagione di Kobe Bryant è finita. Mercoledì si opera alla spalla

Anche quest’anno la stagione NBA di Kobe Bryant si conclude anzitempo. Nel corso della partita giocata mercoledì scorso a New Orleans il capitano dei Lakers si è procurato una lesione alla cuffia dei rotatori della spalla destra. Dopo un consulto con i medici dei Lakers è stato deciso di intervenire chirurgicamente. Kobe Bryant verrà operato Mercoledì, chiudendo in anticipo la sua Stagione NBA 2014/15 con appena 35 partite giocate. Ma la domanda che tutti si pongono e la seguente: cosa farà in futuro?

IPOTESI RITIRO?

Fino a qualche tempo fa l’ipotesi di un ritiro anticipato dall’attività agonistica per Kobe Bryant era un’ipotesi impensabile, ma a questo punto è una possibilità da prendere in considerazione. Anche se il carattere del Black Mamba lascerebbe poco spazio ad un’ipotesi del genere, i 3 infortuni subiti dal n°24 gialloviola nelle ultime 3 stagioni sono un segnale inequivocabile del tempo che sta passando. Appena 10 giorni fa lo stesso Kobe Bryant, interrogato sulle ipotesi di un ritiro dall’attività, aveva dichiarato “Mentirei se dicessi che non ci ho pensato, al momento ne dubito, ma non si può mai sapere. Il mio corpo mi fa sempre più male. Se non vorrò più fare tutto questo, non lo farò. Dei soldi non mi importa“.

L’INFORTUNIO

La voglia di giocare e di lottare di Kobe Bryant si è vista anche in questo ultimo infortunio. Il Black Mamba si è infortunato alla spalla nel corso del terzo quarto della partita giocata (e persa) dai Lakers a New Orleans. Ma Kobe non ha mollato, ed ha continuato a giocare tirando però con la mano sinistra visto l’infortunio alla spalla destra che gli impediva di tirare con la mano destra. Nonostante la brutta notizia dell’infortunio Kobe ha trovato il tempo per scherzare dicendo ai giornalisti “ecco cosa succede quando passo troppo la palla!“.

NUMERI E STATISTICHE

Con l’infortunio alla spalla Kobe Bryant chiude la sua 19^a stagione NBA con 35 partite giocate. Nelle ultime 2 stagioni il capitano dei Lakers ha giocato appena 41 partite sulle 164 della stagione regolare. Numeri alla mano Kobe ha saltato il 75% delle partite dei Lakers ed il suo sontuoso contratto da 25 milioni di dollari l’anno costa ai Lakers oltre 1 milione di dollari a partita.

LA STAGIONE DEI LAKERS

Continua il periodo nero dei Lakers che negli ultimi anni si sono trovati a fronteggiare una serie infinita di infortuni. Con Randle e Nash fuori per tutto l’anno, ora si aggiunge anche l’assenza di Kobe Bryant per la seconda parte di stagione regolare. Anche Nick Young fino ad ora ha dovuto saltare diverse partite per infortunio e per i Lakers sembra sempre più difficile riuscire a vedere la luce in fondo al tunnel.

IPOTESI TANK PER I LAKERS?

Inoltre i gialloviola non possono sperare più di tanto nemmeno nel prossimo Draft NBA, visto che la loro prima scelta potrebbe andare ai Suns. Nelle trade che portò Nash ai Lakers infatti i gialloviola avevano ceduto la loro prima scelta 2015 ai Phoenix Suns, scelta che però è protetta nel caso in cui i Lakers dovessero finire in una delle prime 5 posizioni al prossimo Draft. Quindi magari i Lakers potrebbero pensare di tankare per avere qualche possibilità in più di finire tra le prime 5 scelte del prossimo Draft e quindi riuscire a non cedere la loro scelta ai Suns (almeno per quest’anno).

NBA: la stagione di Kobe Bryant è finita. Mercoledì si opera alla spalla
NBA: la stagione di Kobe Bryant è finita. Mercoledì si opera alla spalla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *