#NBA: #Lakers, partenza da brividi. L’unica nota positiva è Julius #Randle

C’è da mettersi le mani nei capelli per i tifosi dei Los Angeles Lakers. Per fortuna che ne ho pochi!!! La squadra gialloviola ha iniziato nel peggiore dei modi la stagione NBA 2015/2016 e dopo 3 partite giocate ha un record di 0-3 con 2 sconfitte su 3 che sono arrivate allo Staples Center. L’unica nota positiva è l’impatto positivo che sta avendo in questo avvio di stagione Julius Randle che era stato il migliore dei gialloviola anche nella preseason.

Nella notte i gialloviola hanno perso allo Staples Center contro Dallas per 93-103, ma la partita non è mai stata in discussione con i Lakers che hanno impiegato oltre 5′ per segnare i primi punti della gara (dalla lunetta). Per una squadra conosciuta per lo showtime non è un bel segnale.

D’Angelo Russell doveva essere la nuova guida dei Lakers in campo, ma sta facendo una fatica bestiale probabilmente anche a causa del modo di giocare voluto da coach Byron Scott (davvero non c’è di meglio in giro?). Kobe Bryant ha dichiarato dopo la partita di “essere attualmente il 200° giocatore della NBA per rendimento” aggiungendo poi che “la situazione sia frustrante“. Jordan Clarkson ha le polveri bagnate in questo avvio di stagione ed Hibbert sembra essere arrivato a Los Angeles solo a chiudere il suo ultimo anno di contratto per poi sondare la free agency 2016. Il miglior giocatore dei Lakers è Julius Randle, un vero animale da partita sul parquet, che contro Dallas ha collezionato 22 punti, 15 rimbalzi e 4 assist risultato il leader della sua squadra in tutte le statistiche. Ci sta provando anche Lou Williams, arrivato da Toronto per essere il 6° uomo dei gialloviola, ma per ora non basta. Se poi si pensa che in campo devono scendere Marcellino Huertas e Ryan Kelly la situazione diventa tragica.

In pratica sembra che già ad inizio Novembre i Lakers siano una squadra che ancora una volta giocherà con un unico obbiettivo: il tank!

Julius Randle
Julius Randle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *