NBA: Lakers, partenza in salita…..

Non è iniziata nel migliore dei modi la stagione NBA 2014/2015 dei Los Angeles Lakers che questa notte hanno esordito allo Staples Center nell’Opening Night della NBA. Per i gialloviola è arrivata subito una pesante sconfitta (90-108) contro gli Houston Rockets guidati da un sontuoso James Harden che ha chiuso la partita con 32 punti.

Purtroppo i Lakers non hanno perso solo la partita, ma anche il loro rookie Julius Randle (chiamata n°7 dell’ultimo Draft), che nella seconda parte di gara ha rimediato la frattura della tibia destra che significa stagione finita ancora prima di iniziare. Dopo il definitivo forfait di Nash di pochi giorni fa ecco un’altra brutta tegola per questi Lakers che hanno fermo ai box anche Nick Young per un altro mese.

I Lakers si sono inchinati a James Harden che ha bucato a ripetizione la difesa gialloviola firmando  32 punti con 4/11 da 2, 3/6 da 3 ed un 15/16 ai liberi a cui ha aggiunto anche 6 assist. Ma Kobe e compagni hanno subito anche l’ex Trevor Ariza che ha punito la difesa gialloviola a suon di triple (5/8 per lui dalla lunga distanza) per 16 punti totali a fine partita.

Kobe Bryant ci ha provato, ma si è trovato da solo contro questi Rockets che non sono apparsi certo irresistibili. Ma i Lakers sono veramente poca cosa. Le due addizioni estive, Lin e Boozer, hanno portato poco o niente alla causa losangelina, Hill è apparso il solito gregario mentre gli altri (Wes Johnson, Xavier Henry, Ronnie Price, Robert Sacre) sono semplicemente delle comparse. L’unica speranza è che possa crescere e diventare importante per la squadra almeno Jordan Clarkson, in attesa del rientro di Nick Young.

Chiudiamo con quel demente di Dwight Howard. Che lui e Kobe Bryant non si stessero simpatici era risaputo e purtroppo lo abbiamo visto anche in campo quando il centro dei Rockets, dopo un rimbalzo in difesa, ha cercato di liberarsi dalla difesa di Kobe sventolando i gomiti in faccia al Black Mamba. L’ex Superman della NBA ha dimostrato ancora una volta quanto sia basso il suo QI….

Dwight Howard sventola i gomiti in faccia a Kobe Bryant
Dwight Howard sventola i gomiti in faccia a Kobe Bryant

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *