Orgoglio Celtics! 3-2 su Miami

Anche stanotte i playoff NBA ci hanno regalato una grandissima partita, ed anche stanotte la squadra in trasferta ha ribaltato il fattore campo in suo favore. I Boston Celtics, guidati da uno strepitoso Kevin Garnett, ma soprattutto con una grandissima prova di squadra, hanno sbancato l’American Airlines Arena di Miami portandosi in vantaggio per 3-2 in questa serie di Finale di Conference.

STATISTICHE – Prima di quest’anno solo in altre 5 occasioni in una Finale di Conference la squadra che era sotto per 2-0 aveva vinto le successive 3 partite portandosi in vantaggio per 3-2. In due giorni sono diventate 7 grazie alle vittorie di Thunder e Celtics rispettivamente su Spurs ed Heat. Dal 2008, da quando a Boston ci sono i Big3, i Celtics sono 9-0 nei playoff quando si trovano in una situazione di 2-2. Niente male per la squadra di Doc Rivers.

GARNETTThe Big Ticket sta giocando questi playoff a livelli disumani, soprattutto se si pensa che per lui son passate le 36 primavere. Nelle 18 partite di postseason viaggia a 20 punti e quasi 11 rimbalzi di media a cui aggiunge anche 1,8 stoppate. Anche stanotte ha dominato la partita, chiusa con 26 punti ed 11 rimbalzi, con un’autoritaria presenza sul parquet e con la freddezza del campione quando sul +2 Celtics ha messo i due tiri liberi che hanno chiuso la partita.

CLUTCHER – Il clutcher della partita è stato Paul Pierce che nel finale ha stampato la tripla del +4 in faccia a Lebron James che ha deciso la partita. Il n°6 degli Heat dall’altra parte ha accorciato le distanze, ma non è servito.

COACHDoc Rivers ha letteralmente infiocchettato il povero Erik Spoelstra che dovrà tirar fuori un bel jolly dal cilindro per tenersi la panchina degli Heat sotto al sedere.

SQUADRA – I Celtics si sono dimostrati più squadra, mandando 5 uomini in doppia cifra e rispondendo presente quando la pressione si faceva pesante. Dall’altra parte gli Heat si sono affidati quasi esclusivamente al duo James-Wade, gli unici due in doppia cifra per Miami e soprattutto nei momenti decisivi non hanno avuto le idee molto chiare su cosa dovevano fare. Nemmeno il rientro di Bosh, in campo per soli 14′, è servito agli Heat.

FAVORITE – Ovviamente dopo i due turnaround a cui abbiamo assistito sembra logico vedere Thunder e Celtics come favoriti nelle rispettive Finali di Conference. Ma in questi playoff non si può dare nulla per scontato. Quindi i favori sono per Oklahoma e Boston, ma non sarebbe strano in entrambi i casi vedere le Finali andare a gara-7.

Paul Pierce dopo la tripla del 92-88 in faccia a Lebron James

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *