Oscar Schmidt

Oscar Schmidt con la maglia del Brasile

Mi è capitato per caso fra le mani un video clamoroso di Oscar Schmidt, che nella semifinale della gara del tiro da 3 punti all’All Star Game di Roma nel 1991 chiuse con un fantascientifico 22/25.

Marcatore inarrestabile, tiratore micidiale, Oscar ha battuto in carriera ogni tipo di record. Ala di 2,05, Oscar si guadagnò prestissimo il soprannome di Mão Santa (ovvero “mano santa”) grazie alla sua precisione al tiro. E’ il giocatore di basket professionistico con il maggior numero di punti segnati in carriera, ben 49.703 che sono il record mondiale assoluto. Nel campionato italiano ha chiuso la carriera con la stratosferica media di 34,6 punti a partita.

In Italia ha giocato con la maglia della Juve Caserta e con quella di Pavia. Con la squadra campana ha vinto una Coppa Italia nel 1988 e giocato due finali scudetto dalle quali è uscito sempre sconfitto dalla grande Olimpia Milano nel 1986 e nel 1987. Sempre con la maglia di Caserta nel 1989 fù sconfitto anche in finale di Coppa delle Coppe contro il Real Madrid di Dražen Petrović in una partita leggendaria dove Oscar segnò 44 punti e Petrović dall’altra rispose mettendone 62.

E’ un vero peccato che non sia riuscito a conquistare qualche trofeo in più nella sua leggendaria carriera come successo a molti altri campioni. Ma Oscar ha sempre detto che per perderle le finali, devi arrivarci a giocarle. Lui ci è arrivato. Grande Oscar!

Ecco qua sotto il video del 22/25 da 3 punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *