Pedalare per l’Energia e per la Libertà

Produrre Energia elettrica ed avvicinarsi alla Libertà pedalando. Di cosa sto parlando? Si tratta di un’idea a cui ha pensato un giudice brasiliano: su sua proposta infatti nel penitenziario di Santa Rita do Sapucai (nello Stato del Minas Gerais) alcuni detenuti sono entrati a far parte di un programma che li vede pedalare su cyclettes che producono energia elettrica, caricando così una batteria che va ad alimentare la rete elettrica cittadina, fornendo l’illuminazione notturna ad Avenida Beira Rio, il lungofiume della città.

Non tutti detenuti però possono partecipare a questo progetto per il quale è necessario un requisito: aver già scontato almeno la metà della pena oppure essersi segnalati per buona condotta.

Le biciclette in dotazione al penitenziario sono 3, ed i gruppi di detenuti escono dalla cella e vanno a pedalare per otto ore al giorno. In questo modo i detenuti ottengono uno sconto di pena perchè ogni tre giorni di pedalate ottengono lo sconto di un giorno di pena.

Insomma, un progetto interessante che infatti in Brasile è stato esteso a 130 carceri, mentre a Santa Rita do Sapucai c’è l’idea di aumentare il numero di biciclette a 10 per incrementare la produzione di energia elettrica utile per l’illuminazione cittadina.

Illuminare pedalando sulla cyclette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *