Petrucci imbarazzante: “Soli due mesi di ritardo sugli stipendi sono fisiologici nel mondo dello Sport”

Sinceramente non capisco se quest’uomo è felice di restar sulle palle alle gente, traendo godimento nel rilasciare dichiarazioni palesemente fuori da ogni logica, o se invece ci troviamo di fronte ad un emerito idiota il cui livello è talmente basso che se fosse un giocatore di basket non avrebbe la possibilità di stare in campo nemmeno in una squadra di Terza Divisione (con tutto il rispetto per i gran giocatori che ci sono in Terza Divisione).

Sto parlando ovviamente di Gianni Petrucci, attuale Presidente della Federazione Italiana Pallacanestro, che durante la presentazione del Trofeo delle Regioni (a Rimini dal 21 al 26 Aprile), ha risposto così ad una domanda relativa agli stipendi non pagati dalla Sutor Montegranaro ai propri giocatori: “Soli due mesi di ritardo sugli stipendi sono fisiologici nel mondo dello Sport”.

Ma stiamo scherzando? Ma sbaglio o il basket è uno sport professionistico? Sbaglio o i giocatori in serie A sono dei professionisti che hanno un regolare contratto con le Società? Secondo Petrucci è stato coach Carlo Recalcati ad esagerare portando alla luce questo problema, perchè la Federazione ha controllato i conti e si è resa conto il ritardo sugli stipendi era di soli due mesi. Fisiologico. Fisiologico una beata minchia!!!

Ma davvero il Presidente della Federazione può permettersi di fare una dichiarazione del genere? Sicuramente può essere libero di pensarlo, ci mancherebbe, ma non può assolutamente prendersi la libertà di dichiarare una cosa del genere!

Mi piacerebbe sapere se lui lo stipendio lo percepisce regolarmente, nonostante i risultati del Basket Italiano sotto la sua gestione non sono stati certo esaltanti (l’Oro agli Europei del 1999 e l’Argento Olimpico del 2004 sono arrivati quando lui non era presidente della FIP). Certo, non prende lo stipendio di Moretti delle FS, ma i suoi 200.000€ l’anno se li mette in tasca con puntualità.

Petrucci è attaccato alle poltrone sportive come uno dei migliori (o peggiori) politici italiani, ed infatti è passato dalla FIP alla FIGC per poi tornare Presidente della FIP dal 1992 al 1999. A quel punto noi baskettari ce lo eravamo levati dalla scatole, con la sua elezione a Presidente del CONI. Ma visti i brillanti risultati (sto scherzando ovviamente) ottenuti dallo sport italiano negli ultimi 15 anni (è stato Presidente del CONI dal 1999 al 2013), abbiamo visto bene di riprendercelo come Presidente della Federazione Italiana Pallacanestro.

E così lo sentiamo dire che Hackett ha poca voglia di lottare e giocare per la maglia azzurra quando era palese che l’infortunio dell’ex senese la scorsa estate non fosse roba da poco e lo sentiamo giustificare le Società che sono in ritardo con gli stipendi di “soli de mesi”.

Tornando alle difficoltà economiche delle Società e lasciando stare il povero Petrucci, bisognerebbe iniziare a chiedere delle garanzie ogni qual volta si firma un contratto con giocatori e staff tecnico. Le Fideiussioni invece di farle solo a favore della FIP per l’iscrizione al campionato dovrebbero iniziare a farle anche per gli stipendi che le Società devono garantire ai loro tesserati. E non parlo solo di serie A, visto che a Febbraio per la mancanza della copertura economica è sparita dalla LegaDue Silver la squadra dell’ArcAnthea Pallacanestro Lucca.

Basket: Petrucci con Pianigiani
Basket: Petrucci con Pianigiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *