#PlayoffNBA: un monumentale Chris Paul manda a casa gli Spurs e porta i Clippers al secondo turno

Che Chris Paul fosse un grandissimo giocatore nessuno lo metteva in dubbio, ma nei suoi 10 anni di carriera NBA mancava ancora una prestazione monumentale come quella di Sabato notte allo Staples Center. All’alba di 30 anni (è nato il 6 Maggio 1985), da infortunato, CP3 ha giocato quella partita ed ha portato su una gamba sola i suoi Clippers al secondo turno dei Playoff NBA 2015. A farne le spese sono stati i San Antonio Spurs che ancora una volta non riescono nel back-to-back.

Il passaggio del primo turno playoff dei Los Angeles Clippers porta un nome ed un cognome: Chris Paul. Nelle 7 partite della serie ha fatto il bello e cattivo tempo in casa Clippers ed ha chiuso la serie a 22,7 punti, 7,9 assist, 4,6 rimbalzi e 2 recuperi di media a partita. Ma soprattutto, in gara-7, è stato lui ha prendere per mano la squadra firmando le giocate chiave della partita e della serie.

Alla fine del primo periodo di gara-7 CP3 esce dal campo dolorante, tenendosi il flessore sinistro. Cala il silenzio allo Staples Center e tutti gli appassionati di basket restano con il fiato sospeso perchè non vogliono perdere un protagonista assoluto di questa partita. Paul rientra in campo nel secondo periodo e riprende in mano il timone della squadra e nonostante le condizioni fisiche non ottimali tiene in partita i Clippers. La prima giocata chiave è la tripla di tabellone da 8 metri alla fine del 3° periodo di gioco che regala il vantaggio ai Clippers. Poi nel quarto periodo con gli Spurs sul +5 ecco la giocata della partita, quando ruba palla a Parker che aveva conquistato un rimbalzo offensivo. Lì cambia l’inerzia della partita. Il sigillo a questa fantastica partita CP3 lo mette nell’ultima azione della partita, quando fuori equilibrio segna dolcemente di tabellone in faccia a Tim Duncan lasciando appena 1″ di gioco sul cronometro. CP3 chiude la partita con 27 punti, 9/13 al tiro (di cui 5/6 da 3 punti), 6 assist, 2 rimbalzi e 2 recuperi.

Sono stati protagonisti della partita anche Blake Griffin autore di una stupenda tripla doppia (24 punti, 13 rimbalzi e 10 assist), Jamal Crawford chirurgico come sempre nei momenti chiave della partita ed anche JJ Reddick che con le sue triple ha tenuto in vita i losangelini.

Ma senza questo monumentale Chris Paul i Clippers sarebbero già in vacanza.

Il canestro di CP3 contro Duncan che regala il successo ai Clippers
Il canestro di CP3 contro Duncan che regala il successo ai Clippers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *