Questo weekend Verona celebra Mike Iuzzolino con lo #IuzzolinoDay

Oggi voglio parlare brevemente di uno dei giocatori di basket più spettacolari che hanno calcato i parquet italiani negli anni ’90 ed all’inizio degli anni 2000. Il giocatore in questione è Mike Iuzzolino, un autentico funambolo della palla a spicchi, alto appena 178 centimetri, che venne portato in Italia nel 1995 dalla Scaligera Basket Verona, che in quell’anno era targata MashIuzzolino arrivò a Verona dopo un biennio di NBA coi Dallas Mavericks ed una parentesi nella CBA.

Mike Iuzzolino in maglia Mash
Mike Iuzzolino in maglia Mash

La Scaligera Basket Verona era tornata in Serie A1 al termine della stagione 1992/1993, e nel giro di due stagioni aveva guadagnato una posizione di rilievo nel panorama cestistico italiano grazie ad una squadra formata da un vecchio nucleo di giocatori di cui facevano parte Alessandro Boni e Roberto Dalla Vecchia ai quali vennero affiancati dei giovani talenti nostrani quali Davide Bonora, Alessandro Frosini e Giacomo Galanda, oltre a Sylvester Gray ed al grandissimo Henry Williams.

In poco tempo Mike Iuzzolino diventò l’autentico idolo della tifoseria veronese (e non solo, perché Mike era idolatrato in tutta Italia), ed aiutò la sua squadra a raggiungere i più grandi traguardi sportivi della sua storia cestistica. Il giocatore statunitense, poi naturalizzato italiano, era famoso per i suoi famosi tiri arcobaleno” e rimase a Verona per 4 anni, portando la Scaligera Basket a vincere la Supercoppa Italiana nel 1997 e la Coppa Korać nel 1998 (in finale Verona ebbe la meglio sulla Stella Rossa Belgrado). Iuzzolino fu il giocatore decisivo nella doppia finale di Coppa Korać realizzando 27 punti nella gara di andata e 18 punti in quella di ritorno.

Oggi Mike Iuzzolino sarà a Verona per una conferenza stampa alla presenza della stampa locale e nazionale, che sarà trasmessa in diretta dalla società scaligera sulla porpria pagina Facebook. Alle 19 ci sarà il primo contatto coi tifosi, nel corso del quale Iuzzolino sarà a disposizione per foto e autografi. Sabato invece Mike verrà ricevuto dal Comune di Verona, dove sarà omaggiato con una targa con la quale la sua città di adozione vuole rendere omaggio ad un uomo che ha portato la Verona dei canestri anche ad uno storico titolo europeo come la Coppa Korać. Domenica pomeriggio andrà in scena il vero e proprio IuzzolinoDay, con una cerimonia ufficiale per quello che è considerato l’omaggio più importante nel basket: il ritiro della maglia. A fare da cornice all’evento sarà la partita di A2 tra Verona e Treviso, alla quale saranno presenti anche i suoi ex compagni di squadra. Il ritiro della maglia avverrà nel corso dell’intervallo della partita.

Per raccontarvi il grande Mike Iuzzolino vi lascio con un video di questo piccolo grande uomo che negli anni ’90 in Italia ha fatto innamorare tutti gli appassionati della palla a spicchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *