Samuel ed i rubli che affondano lo sport

Eto'o va in Russia?

Ormai da qualche giorno si rincorre la notizia del passaggio di Samuel Oto’o all’FC Anzhi, una squadra della Premier Division russa acquistata nel mese di Gennaio dal milionario russo Suleyman Kerimov.

Il passaggio dell’interista deve ancora essere ufficializzato, ma sembra che sia solamente una questione di dettagli, ovvero le cifre dell’accordo che porterebbero 30 milioni nella casse dell’Inter e tanti altri nel conto in banmca del camerunense. Insomma, si tratta solo della solita grossa operazione di calciomercato. Allora cosa c’è di strano? Analiziamo le veriabili di questa operazione.

Eto’o è uno dei più forti attaccanti al Mondo che gioca in una delle squadre più forti d’Europa e che anche quest’anno probabilmente proverà a confermarsi ai vertici del calcio italiano e continentale.

L’FC Anzhi è una squadra russa che ha concluso l’ultima stagione all’11° posto in classifica e che non disputerà competizioni a livello europeo.

Quindi per me che guardo e seguo lo sport appunto a livello sportivo e non economico la cosa è a dir poco disgustosa. Come fà uno sportivo, un agonista a rinunciare a quello che dovrebbe essere il motore di ogni disciplina sportiva? Come si fà a rinunciare alla voglia di vincere, alla voglia di essere il migliore, alla voglia di alzare una coppa al cielo? Sono cose che per uno sportivo sono letteralmente inconcepibili e che contribuiscono ad affondare lo sport ed a renderlo ogni giorno di più solo una questione economica.

Eto’o ha davvero bisogno di quei 15/20 milioni di Euro l’anno? Fanno davvero la differenza? Forse io nel mio piccolo non lo posso sapere, perchè mi rimane difficile capire che differenza ci sia tra guadagnare 10 milioni l’anno oppure guadagnarne 20? I rubli del magnate russo stanno contrbuendo a rovinare lo sport, anche se poi alla fine sarà Samuel Eto’o quello che in questa storia farà la figura peggiore di tutti. Poteva dire di no, invece farà la figura del mercenario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *