Stephen Curry e l’Ultimo Tiro: “Jordan il n°1, io il n°2”

All’indomani del pazzesco “buzzer beater” con cui Stephen Curry ha regalato la vittoria ai suoi Warriors contro i Dallas Mavericks non si parla d’altro. Soprattutto ora che ci stiamo avvicinando all’All Star Game NBA 2014 ed in rete impazza l’hashtag #NBAballot con cui è possibile segnalare la propria preferenza per un giocatore.

Dopo il tiro vincente contro i Mavs il n°30 dei Warriors è stato intervistato da Sam Alipour di ESPN Magazine, intervista nella quale Curry è lasciato andare ad una dichiarazione molto interessante. Alipour ha chiesto a Curry a chi affiderebbe l’Ultimo Tiro per vincere una partita con 5″ da giocare ed in campo, oltre a lui, ci sono Jordan, Ray Allen, Reggie Miller e Kobe Bryant. Ecco la risposta: “Jordan’s No. 1. I’m No. 2. Then you go Ray, then Reggie, then Kobe. Three-pointer or not, same answer“. Traducendo: “L’opzione n°1 è Jordan. Poi ci sono io al n°2. A seguire si va da Ray, poi Reggie, poi Kobe. Che il tiro sia da 3 punti o meno non importa, la risposta è la stessa“.

Nell’intervista Curry concorda con Alipour sul proprio Killer Instinct aggiungendo che “Sì, ce l’ho. Fia dai tempi del liceo, non ho mai avuto paura di grandi momenti“.

Altra cosa interessante. Quando Curry fa il “Giro del Mondo” dalle 7 posizioni di tiro lui dice che “devo fare almeno 10 su 13 in  da ogni posizione per poter andare avanti“. Altrimenti prende e riparte….

Per leggere l’articolo dell’intervista originale di Alipour a Steph Curry leggete qua.

Vota per Stephen Curry - #NBAballot All Star Game 2014
Vota per Stephen Curry – #NBAballot All Star Game 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *