Tam Tam Basketball: il progetto di Massimo Antonelli per il basket a Castel Volturno

Oggi voglio parlarvi di un bellissimo progetto portato avanti dal bravissimo Massimo Antonelli, un ex giocatore (scudettato con la Virtus Bologna nel 1975-1976) ed ora allenatore di basket. Sto parlando di Tam Tam Basketball, un progetto attraverso il quale Massimo e la sua associazione vogliono dare un’opportunità a ragazzi meno fortunati, offrendo loro una la possibilità di fare sport (giocare a basket) in modo totalmente gratuito.

Tam Tam Basketball nasce dalla passione per la pallacanestro dei suoi soci, che sono quasi tutti ex giocatori di successo. Gli americani la chiamano “Giving Back Philosophy”, ossia il desiderio di restituire qualcosa a quella comunità (in questo caso il basket) che li ha cresciuti e formati. L’associazione opera sulla foce del Volturno, su una fascia di litorale campano di circa 10 km con al centro il Comune di Castel Volturno, in un contesto dove i ragazzi, nella quasi totalità africani, non hanno possibilità di fare sport perché l’indigenza dei loro genitori non glielo consente.

Ad oggi Tam Tam Basketball conta su circa 40 ragazzi tra maschi e femmine, compresi in una fascia d’età che va dai 10 ai 16 anni. Andando avanti con il progetto, le età interessate saranno quelle che vanno dai 7 ai 18 anni e l’obiettivo è quello di ripartire a settembre 2017 con 60 ragazzi e di incrementare il numero dei partecipanti di 20 unità ogni anno. L’incremento di beneficiari rispetto all’anno precedente sarà dovuto al fatto che il progetto prenderà piede e che aumenteranno anche le ore di utilizzo delle palestre. Nei 3 anni si stima che i beneficiari saranno così ripartiti:

  • 1° anno: 60 ragazzi allenati durante tutto l’anno + 150 ragazzi allenati durante il campus estivo.
  • 2° anno: 80 ragazzi (20 nuovi rispetto l’anno prima) allenati durante tutto l’anno + 180 ragazzi allenati durante il campus estivo.
  • 3° anno: 100 ragazzi (altri 20 nuovi rispetto l’anno prima) allenati durante tutto l’anno + 200 ragazzi allenati durante il campus estivo.

Da un punto di vista metodologico l’associazione propone degli allenamenti particolari in quanto, oltre al sistema tradizionale, si utilizza anche il MUSIC BASKETBALL METHOD (MBM), un metodo di insegnamento innovativo, divertente ed efficace ideato dallo stesso Massimo Antonelli. Il MBM usa la musica per insegnare e migliorare i fondamentali della pallacanestro.

Tam Tam Basketball ha lanciato una campagna di crowdfunding per finanziare il progetto e per offrire ai beneficiari un supporto sempre migliore. Ecco qua di seguito cosa si prefigge di realizzare Tam Tam Basketball con il sostegno di chi vorrà credere nel progetto:

  • Costruire la casa di Tam Tam  Vogliamo iniziare con il rifacimento parziale del parquet del palazzetto e il campo all’aperto di Villaggio Coppola.
  • Il sostegno logistico: si è constatato che quasi tutti i ragazzi africani devono raggiungere la palestra facendo molti km a piedi perché i loro genitori non hanno l’auto o perché sono al lavoro nei campi; si è dunque deciso di acquistare un pulmino per risolvere il problema degli spostamenti dei ragazzi.

Ecco qua la Pagina della campagna di crowdfunding di Tam Tam Basketball

Il gruppo di Tam Tam Basketball (foto Facebook)
Il gruppo di Tam Tam Basketball (foto Facebook)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *