Tifosi fiorentini, ci vuole fiducia

Stevan Jovetic
Stevan Jovetic

Io non sopporto le critiche a priori, quelle per partito preso, quelle fatte a testa bassa. Ormai intorno alla Fiorentina l’ambiente peggiora di giorno in giorno con i tifosi (o pseudotali) che non perdono occasione per criticare, contestare e fare polemica.

Ovviamente non è una novità, è una parte del fiorentino medio la caratteristica di esaltarsi quando le cose vanno bene e di alzare un polverone quando invece le cose non vanno come si vorrebbe. E la brutta annata dello scorso anno si sta portando dietro molti strascichi che non fanno certo bene alla Fiorentina.

Secondo me fino allo scorso anno le cose sono andate anche fin troppo bene, perchè finire costantemente al 4° posto in campionato mettendosi dietro alternativamente squadre come Roma, Milan e Juventus non è certo una cosa normale per la Fiorentina. Lo scorso anno è arrivato un 9° posto, tra mille polemiche, che per tutte le disavventure patite dalla squadra (a partire dall’infortunio di Jovetic per arrivare a quello di Frey) secondo me non è stato un risultato scandaloso.

Ma le critiche continuano, serrate, senza tregua, con la continua richiesta di spendere soldi (tanto i soldi non son quelli dei tifosi) con la speranza di fare uno squadrone. Mettiamocelo in testa, fino a quando (se accadrà) non riuscire a permettere a Della Valle di fare uno stadio di proprietà a Firenze, i grossi investimenti non si vedranno.

Le critiche sulla squadra poi mi sembran ridicole. E’ vero che sono stati ceduti dei giocatori importanti, ma alla fine rispetto allo scorso anno la Fiorentina non ha perso niente ma al tempo stesso sta risparmiando ad oggi oltre 21 milioni di Euro di ingaggi. Ma vediamo nel dettaglio:

Mutu praticamente l’anno scorso non ha giocato ed è stato dannoso per la squadra. Al suo posto torna Jovetic e senza dubbio ci si guadagna alla grande.

Frey è partito, ma praticamente non ha mai giocato. Boruc ha dismotrato di essere all’altezza della situazione e di Neto si dice un gran bene. Diciamo che siamo sullo stesso piano dell’anno scorso.

In difesa via Comotto, non certo Maicon, sostituito da Romulo. Una scommessa, ma c’è sempre De Silvestri. Anche qua non ci si perde nulla. Se guardiamo al centro della difesa poi, Camporese ha un anno in più di esperienza mentre Nastasic è un prospetto veramente interessante, con Gamberini che rimane il perno.

A centrocampo s’è perso Donadel e Santana, che fino a metà dell’anno scorso venivan fischiati. Rimpiazzati con Munari e Lazzari a cifre molto più abbordabili. Due giocatori più giovani e motivati. Anche qua siamo alla pari, anzi, ci si gudagna, senza contare che Behrami sarà con noi da inizio anno e non da metà stagione come l’anno scorso quando in pochi mesi è diventato il leader del centrocampo. C’è il nodo Montolivo, che l’anno scorso ha giocato metà partite e nemmeno un granchè bene. Vediamo come si risolve, se ci si prene qualcosa tanto meglio.

In attacco detto di Mutu sostituito da Jovetic, se Gilardino rimane abbiamo i giocatori dello scorso anno, con Babacar che forse andrà in prestito per far posto ad un nuovo acquisto. Anche qua non siamo messi affatto male.

Rimangono poi le questioni Vargas e Cerci. Il primo forse andrà via solo per una grossa offerta, mentre il secondo dopo un’annata dove ha ricevuto critiche a dismisura è diretto al City e porterà una bella plusvalenza nelle casse viola.

Non vedo quindi perchè si debba per forza far polemica su questa, soprattutto ad Agosto. Il ruolo dei tifosi è ben diverso da quello che si pensa a Firenze. I tifosi sostengono la squadra a spada tratta e le stanno accanto, almeno fino a quando i risultati non diranno il contrario. Leggetevi la lettera del grandissimo Stefano Borgonovo.

Forza Viola!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *