Turnaround Thunder: Finale NBA!

Gli Oklahoma City Thunder sono la prima squadra ad accedere alle Finali NBA 2012. Nella notte Durant e soci hanno chiuso il turnaround (da 0-2 a 4-2) con una meritatissima vittoria sui San Antonio Spurs che nulla hanno potuto contro questi giovani leoni. Ed ora, per chiunque arrivi dall’Atlantico, sarà davvero dura fermarli.

GLI SPURS CI PROVANO – La squadra di coach Popovich ci ha provato, con una partenza sprint che ha garantito ai texani anche 18 punti di vantaggio nella prima metà di gara, chiusa sul +15 (48-63), che è stata dominata da un Tony Parker incontenibile per la difesa dei Thunder.

RIMONTA – Ma Durant e compagni non si sono fatti impressionare, sono stati lì con la testa e con il fisico, alzando il loro livello di energia sia in attacco che, soprattutto, in difesa. Per gli Spurs è diventata notte fonda, con il canestro che prima era una vasca da bagno diventato improvvisamente piccolo piccolo. Il parziale del terzo periodo è di 32-18 per i padroni di casa che iniziano l’ultima frazione sotto di 1 punto (80-81).

ALLUNGO – I Thunder non mollato la presa, capiscono il momento di difficoltà degli Spurs dove Parker appare un’pò smarrito di fronte alla fisicità degli avversari. Oklahoma allunga grazie ai suoi due mancini. Sono Harden e Fisher a dare i colpi di grazia alle speranze degli Spurs. Prima una tripla del “Pescatore” per il +5 (96-91), poi tocca al “Barba” mettere un tiro pesante che vale il +6 (99-93). Negli ultimi minuti ci provano Duncan e Parker, ma contro questi Thunder c’è poco da fare, non mollano, sono duri, hanno le palle. E chiudono la partita, prendendosi la Finale.

FANTASMI – Credo proprio che gli Spurs aspettino con gloria il ritiro del “Pescatore“, al secolo Derek Fisher, che si confermo un autentico castigatore per la squadra di Popovich. Prima con la maglia dei Lakers, stanotte con quella dei Thunder, quando la palla è pesante finisce spesso nelle sue mani e lui non può far altro che segnare. Grande!

FAVORITI – Stanotte i Thunder hanno dato l’ennesima grande prova di forza, non solo fisica, ma anche e soprattutto mentale e caratteriale. Battere questi Spurs era difficile, ma vincere contro di loro 4 partite in fila era una cosa impensabile, soprattutto se si considera come era iniziata gara-6. Pensare che Oklahoma possa perdere la Finale è difficile, anche se questi playoff fino ad oggi ci hanno riservato delle bellissime sorprese, quindi meglio non dare niente per scontato. Ma se dovessi scommettere il mio penny, lo farei su di loro.

NBA Western Conference Champions

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *