Un weekend d’inverno a Cattolica

Vi è mai capitato di ritrovarvi in una località balneare durante un weekend invernale bigio e freddo? Se vi è capitato, molto probabilmente avrete passeggiato per le strade di un paese fantasma, con case vuote, attività commerciali chiuse e un’atmosfera triste e malinconica. Esistono le eccezioni, però. Esistono, infatti, località balneari che non scompaiono dai radar dei turisti solo perché è finita l’estate: alcune di esse perché non si limitano al turismo, ma dispongono di svariate attività economiche e commerciali; altre perché vantano patrimoni storici, artistici e architettonici di valore e, grazie ad essi, attirano viaggiatori in ogni periodo dell’anno; altre perché possono contare su attrazioni di vario genere, come, ad esempio, parchi divertimenti; e altre ancora perché ospitano bar, locali e discoteche di grande richiamo per giovani e meno giovani.

Cattolica fa parte delle eccezioni e i motivi vanno ricercati fra alcune delle ragioni elencate. Innanzitutto, che sia estate o inverno, autunno o primavera, chi pernotta in un hotel a Cattolica troverà sempre, nel centro della cittadina, un piacevole contesto in cui trascorrere qualche ora. Nei fine settimana, infatti, il centro si anima, grazie alla presenza di numerosi negozi, bar e ristoranti. Inoltre, nel cuore della cittadina, a pochi metri dalla centrale Piazza I° Maggio, spunta Piazza della Repubblica con il notorio Teatro della Regina, che manda in scena un programma di prim’ordine anche nei mesi più freddi: quest’anno, per la prosa, ad esempio, si terranno spettacoli come “Miseria e nobiltà”, previsto a novembre, “Il discorso del Re”, in calendario a dicembre, “Il servitore di due padroni”, opera di Carlo Goldoni programmata a gennaio, e “Otello”, in menù a febbraio. Oltre alla prosa, il Teatro della Regina offre anche spettacoli comici (a febbraio, da non perdere quello di Ale e Franz), dialettale e di danza.

Nei pressi del teatro e di Piazza della Repubblica, s’incontra, poi, il Museo della Regina, tappa utile a conoscere la storia della località. Bisogna, invece, percorrere poco più di 2 km per raggiungere il più grande acquario dell’Adriatico, l’Acquario di Cattolica, che conta più di cento vasche espositive, propone quattro percorsi diversi e ospita, fra gli altri, pinguini, tartarughe e squali. Infine, un soggiorno a Cattolica dà l’opportunità di ballare in una discoteca come la famosa Baia Imperiale, che è situata nel vicinissimo comune di Gabicce Mare.

Cattolica
Cattolica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *