Usain Bolt leggendario: seconda doppietta olimpica

Usain Bolt è il più grande velocista della storia dell’atletica leggera. Questo lo sapevamo già, perchè ha stracciato tutti i record ed ogni avversario che ha provato batterlo. Ma centrare per la seconda volta consecutiva ad un’Olimpiade la doppietta della velocità sui 100 e sui 200 metri è qualcosa di unico che lo proietta pieno titolo nella leggenda della velocità. Dopo la doppietta di Pechino 2008 ecco quella di Londra 2012 ed ora non resta che aspettare 4 anni per vedere cosa combinerà a Rio 2016 quando Bolt avrà 30 anni.

Ieri sera il velocista giamaicano ha vinto i 200 metri con il tempo di 19″32 davanti al connazionale Blake, anche lui velocissimo con il suo primato personale di 19″44. Terzo un altro giamaicano, il giovane Weir, che completa il podio con un buonissimo 19″84.

Usain Bolt ha letteralmente riscritto la storia dell’atletica e della velocità in particolare. Ha riportato in pista quell’interesse che era sopito ormai da tempo, regalando agli spettatori uno spettacolo dentro e fuori la pista.

Nella giornata di ieri altra prestazione sensazionale nell’atletica leggera.Il keniano David Rudisha si è laureato campione olimpico negli 800 metri facendo segnare il nuovo record mondiale sul doppio giro di pista con il tempo di 1’40″91. Quella di ieri è stata la gara degli 800 metri più veloce della storia che ha portato sul podio insieme al 23enne Rudisha due giovanissimi, il 18enne Amos ed il 17enne keniano Timothy Kitum.

Usain Bolt campione olimpico sui 200 metri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *