Vai a lavoro in bici? E io ti pago di più…

I francesi saranno pagati per andare in bici al lavoro. E’ quanto previsto dal piano per favorire l’uso delle due ruote nella mobilità urbana che è stato presentato dal ministro dei Trasporti francese Frédéric Cuvillier. Il governo transalpino infatti ha intenzione di corrispondere 0,25 centesimi di Euro al chilometro ai lavoratori che si presenteranno al lavoro in bicicletta.

La misura che vorrebbe adottare il Governo francese è sicuramente interessante in un paese dove l’uso delle due ruote sta crescendo in modo esponenziale. Sono infatti ben 17 milioni i francesi che utilizzano la bicicletta almeno una volta a settimana, mentre sono più di 3 milioni quelli che la utilizzano come mezzo di locomozione principale.

Quanto proposto dal ministro francese non è una novità assoluta a livello mondiale, visto che la stessa cosa succede già in alcune aziende della Silicon Valley tra cui Google. La differenza è che in quei casi sono le aziende stesse a ricompensare  i lavoratori che vanno in ufficio in bicicletta attraverso dei benefit economici. In Francia sarebbe lo Stato a pagare i “lavoratori-ciclisti“.

Ma le proposte del ministro francese non finiscono qui. Pugno duro con chi non rispetta i ciclisti, con le multe per chi parcheggia l’auto sulla pista ciclabile percorsa dai colleghi che passeranno 35 a 135 euro. Inoltre verranno introdotte delle regola stradali particolari per agevolare i ciclisti, verranno implementati i parcheggi e così via.

La spesa dovrebbe essere di circa 110 milioni di euro, ma i ritorni economici dovrebbero essere di gran lunga superiori, visto che lo Stato potrebbe risparmiare 35 milioni di euro solo per le spese sanitarie non necessarie (pedalare fa bene al fisico), e ci sarebbe un’aumento della produttività dei lavoratori.

Maggiori informazioni sul Green Energy JournalIn Francia ti pagano per andare a lavoro in bici

Ti pago per andare al lavoro in bici
Ti pago per andare al lavoro in bici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *