Vola verso l’Europa la Fiorentina

E’ proprio il caso di dire che questa Fiorentina sta volando. Lo sta facendo sulle ali dell’entusiasmo, con la città ed i tifosi che si sono di nuovo innamorati della loro squadra. Lo sta facendo sulle ali di un gruppo di giocatori nuovo e già collaudato. Lo sta facendo soprattutto sulle ali di un allenatore (l’aeroplanino Montella) che fin dal primo giorno ha fatto capire di che pasta era fatto e che ha dato alla squadra viola un’identità davvero importante.

Vola verso l’Europa la Fiorentina grazie al netto successo per 4-1 con cui ha battuto il Cagliari all’Artemio Franchi. Dopo un primo tempo in cui i sardi hanno messo in difficoltà i viola, la squadra di mister Montella ha reagito come solo le grandi squadre sanno fare e nel giro di pochi minuti ha piazzato la zampata vincente grazie ai gol di Jovetic e Toni. Nel finale poi è arrivato anche il sigillo di Cuadrado che fissato il risultato sul 4-1 finale.

La Fiorentina quindi vince e convince, perchè ottiene i punti grazie ad un bel gioco nel quale tutti i giocatori diventano protagonisti. Davanti segnano Jovetic, Toni e Ljajic, a centrocampo il contributo di Pizzarro e Borja Valero è superbo, ma anche Aquilani sta crescendo e soprattutto giocatori che fino all’anno scorso veniva “infamati” come Oliveira e Romulo riescono ad essere importanti. La difesa è tutta nuova ed è già uno dei punti di forza della squadra perchè penetrare la difesa viola e poi far gol a Viviano è diventata un’impresa.

Il merito è di tutti. Di Pradè e Macia che hanno fatto un mercato importante, dell’allenatore che ha plasmato la sua squadra, dei giocatori che seguono il loro mister alla lettera portando a casa i risultati. Ed anche della Società che ha invertito rotta rispetto alle ultime stagioni, tornando vicina alla squadra ed alla gente.

Ora la Fiorentina è salita al 4° posto in classifica, con 21 punti all’attivo, alle spalle di Juventus (28), Inter (27) e Napoli (23). L’Europa è alla portata dei viola ed anche il 3° posto che vorrebbe dire preliminari di Champions a questo punto sembra un sogno realizzabile. Servirà però mantenere i piedi per terra e continuare a lavorar sodo, perchè dietro c’è una gran bagarre e squadre come Lazio, Roma e Milan sono sempre pericolose.

Domenica la Fiorentina va a S.Siro dove sfiderà il Milan di Allegri. I rossoneri dopo una partenza stentata sono in continua crescita, guidati in campo dal giovane El Sharawi. Ma soprattutto la Fiorentina quasi sicuramente dovrà fare a meno del suo gioiello Stevan Jovetic che si è infortunato contro il Cagliari. L’esame quindi sarà di quelli importanti e l’assenza del montenegrino potrebbe essere un motivo in più per misurare il vero valore di questo gruppo. Ce la faranno i viola e portare a casa dei punti pesanti al rientro da Milano?

Montella, allenatore della Fiorentina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *